Aforismi e Frasi sugli Amici

Amici
I veri amici sono i solitari insieme.
(Abel Bonnard, L'amicizia, 1928)
Una tra le funzioni principali di un amico consiste nel subire, sotto una forma più dolce e simbolica, i castighi che vorremmo, ma non possiamo, infliggere a un nemico.
(Aldous Huxley, Il mondo nuovo, 1932)
Non può farsi degli amici chi non si è mai fatto un nemico.
(Alfred Tennyson, Idilli del re, Lancillotto e Elaine, 1859-1885)
Tra due amici ce n'è solo uno che è amico dell'altro.
(Alphonse Karr, Les guêpes, 1839-1849)
Troppi amici, non abbastanza amicizia.
(Alphonse Karr, da Aforismi sulle donne, sull'uomo e sull'amore, 1993)
Tutti vogliono avere un amico, ma nessuno si preoccupa di esserlo.
(Alphonse Karr, Una verità a settimana, 1852)
Come comportarsi con gli amici? Come vorremmo che loro si comportassero con noi.
(Aristotele, citato in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, Aristotele, V, 21)
Cos'è un amico? Un'anima sola che vive in due corpi.
(Aristotele, citato in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, Aristotele, V, 20)
Senza amici nessuno sceglierebbe di vivere, anche se avesse tutti gli altri beni.
(Aristotele, Etica Nicomachea, IV secolo a.C.)
Gli amici si dicono sinceri, ma in realtà sinceri sono i nemici.
(Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851)
Ciascuno mostra quello che è dagli amici che ha.
(Baltasar Graciàn, Il criticone, 1651-1657)
Non c'è deserto peggiore che una vita senza amici: l'amicizia moltiplica i beni e ripartisce i mali.
(Baltasar Graciàn, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647)
Pochi sono gli amici di un uomo in sé, e molti quelli della sua buona sorte.
(Baltasar Graciàn, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647)
Amico è con chi puoi stare in silenzio.
(Camillo Sbarbaro, da Trucioli, 1948)
Il falso amico è come l'ombra che ci segue finché dura il sole.
(Carlo Dossi, Note azzurre, 1912-1964, postumo)
Al mondo, in questo bosco di assassini, lo vuoi sapere chi sono i veri amici? Lo vuoi sapere chi sono? Sono i quattrini.
(Cesare Pascarella, Na predica de mamma, da La scoperta dell'America e altri sonetti, 1951)
Per quanto viva sia la gioia di stare con amici, con qualcuno, è più forte quella di andarsene soli, dopo. La vita e la morte.
(Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1952, postumo)
Gli amici del presente / hanno la natura del melone, / bisogna assaggiarne cinquanta / per trovarne uno buono.
(Claude Mermet, Le temps passé, 1583)
Nessuno è così privo di amici da non avere un amico abbastanza sincero da dirgli delle verità spiacevoli.
(Edward Bulwer-Lytton, What Will He Do With It?, 1858)
Non è tanto dell'aiuto degli amici che noi abbiamo bisogno, quanto della fiducia che al bisogno ce ne potremo servire.
(Epicuro, Sentenze Vaticane, III secolo a.C.)
È nei momenti difficili che gli amici devono essere utili ai loro amici; quando la sorte è favorevole, che bisogno c'è di amici?
(Euripide, Oreste, 408 a.C.)
Non c'è nulla di migliore di un amico vero, non la ricchezza, non il potere: perché la folla è un contraccambio che non vale un amico nobile.
(Euripide, Oreste, 408 a.C.)
I veri amici vedono i tuoi errori e ti avvertono, i falsi amici vedono allo stesso modo i tuoi errori e li fanno notare agli altri.
(Fliegende Blätter - Rivista umoristica tedesca)
Fra i trent'anni e i quaranta sentiamo il bisogno di amici. Dopo i quaranta sappiamo che non ci salveranno più di quanto ci abbia salvati l'amore.
(Francis Scott Fitzgerald, Tenera è la notte, 1934)
Il gusto di compiacere l'amico è un demonio tentatore.
(Francisco de Quevedo, da Obras completas, 1978)
È più vergognoso diffidare dei propri amici che essere ingannati.
(François de La Rochefoucauld, Massime, 1678)
Nella sventura dei nostri migliori amici, troviamo sempre qualcosa che non ci spiace del tutto.
(François de La Rochefoucauld, Massime, 1678)
Nessuno che abbia degli amici sa cosa sia la vera solitudine, avesse pure attorno a sé come suo avversario il mondo intero.
(Friedrich Nietzsche, Schopenhauer come educatore, 1874)
Fedeli amici di un tempo migliore.
(Giosue Carducci, Rime nuove, Libro V, Davanti san Guido, 1906)
Chi ti consiglia in cambio d'aiutarti, non è buon amico.
(Giulio Cesare Croce, Le sottilissime astuzie di Bertoldo, 1606)
Gli amici sono pericolosi, non tanto per ciò che vi fanno fare, quanto per quello che vi impediscono di fare.
(Henrik Ibsen, citato in André Gide, Corydon, 1911-24)
Amici si nasce, non si diventa.
(Henry Adams, L'educazione di Henry Adams, 1907)
Un amico al potere è un amico perduto.
(Henry Adams, L'educazione di Henry Adams, 1907)
Ci sono quelli a cui perdoniamo e quelli a cui non perdoniamo. Quelli a cui non perdoniamo sono nostri amici.
(Henry de Montherlant, Taccuini, 1924-1972)
Si hanno un po' meno amici di quanto si suppone, ma un po' più di quanto si conosce.
(Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922)
Tutti si dicono amici, ma pazzo chi se ne fida; nulla è più comune del nome, nulla più raro della cosa.
(Jean de La Fontaine, Parole di Socrate, Libro quarto, XVII, dalle Favole, 1669)
Un amico è un uomo che trova più credito di chiunque altro quando parla male di noi.
(Jean Rostand, Diario d'un carattere, 1931)
È meglio ingannarsi sul conto dei propri amici, che ingannare i propri amici.
(Johann Wolfgang von Goethe, Massime e riflessioni, 1833, postumo)
Nella prosperità i nostri amici conoscono noi. Nell'avversità noi conosciamo i nostri amici.
(John Churton Collins, Aforismi, in the English Review, 1914)
I vecchi amici sono i migliori. Re Giacomo voleva sempre le sue vecchie scarpe; erano le più comode per i suoi piedi.
(John Selden, Table Talk, 1689, postumo)
Quando si tratta di pronosticare una sventura, nessun nemico è mai all'altezza di un amico.
(Jonathan Swift, Sulla morte del dottor Swift, 1731)
Quando i miei amici sono guerci, li guardo di profilo.
(Joseph Joubert, Pensieri, 1838, postumo)
Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese.
(Leonardo da Vinci, Scritti letterari)
Per farsi un amico ci vuole quasi una vita. Bisogna essere stati poveri insieme e qualche volta felici.
(Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista, 1977)
Chi è diventato amico per convenienza, per convenienza finirà di esserlo. Se nell'amicizia si ricerca un utile, per ottenerlo si andrà contro l'amicizia stessa.
(Lucio Anneo Seneca, Lettere morali a Lucilio, 65 d.C.)
Rifletti a lungo se è il caso di accogliere qualcuno come amico, ma, una volta deciso, accoglilo con tutto il cuore e parla con lui apertamente come con te stesso.
(Lucio Anneo Seneca, Lettere morali a Lucilio, 65 d.C.)
Si abbia o non si abbia denaro, bisogna chiederne agli amici; altrimenti non si può riconoscere se sono veri amici o non.
(Mahābhārata, Poema epico indiano)
Il silenzio costituisce l'autentica conversazione tra amici. Quello che conta non è il dire, ma il non aver mai bisogno di dire.
(Margaret Lee Runbeck, Answer Without Ceasing, 1949, p. 9)
Ci vogliono il tuo nemico e il tuo amico insieme per colpirti al cuore: il primo per calunniarti, il secondo per venirtelo a dire.
(Mark Twain, Seguendo l'Equatore, 1897)
Per il corpo ammalato occorre il medico, / per l'anima l'amico: / la parola affettuosa sa curare il dolore.
(Menandro, Frammenti, 591)
Di due amici, uno è sempre schiavo dell'altro, sebbene spesso nessuno dei due lo confessi.
(Michail Jur'evič Lermontov, Un eroe del nostro tempo, 1840)
Nel mondo, diceva M...., avrete tre tipi di amici: gli amici che vi vogliono bene; gli amici che non si preoccupano di voi, e gli amici che vi odiano.
(Nicolas Chamfort, Caratteri e aneddoti, 1795, postumo)
Sono pochi i vizi che impediscono a un uomo di avere molti amici, come possono fare invece troppo grandi qualità.
(Nicolas Chamfort, Massime e pensieri, 1795, postumo)
Per trovare un amico, bisogna chiudere un occhio; e, per non perderlo, tutti e due.
(Norman Douglas, Vento del Sud, 1917)
Chiunque può simpatizzare col dolore di un amico, ma solo chi ha un animo nobile riesce a simpatizzare col successo di un amico.
(Oscar Wilde, L'anima dell'uomo sotto il socialismo, 1891)
Un amico è qualcuno che ti conosce molto bene e, nonostante questo, continua a frequentarti.
(Oscar Wilde, da Aforismi, Tascabili economici Newton)
La maggior parte della gente gode dell'inferiorità dei suoi migliori amici.
(Philip Dormer Stanhope, Lord Chesterfield, da Letters, 1745)
Ma in fondo non si hanno degli amici, si hanno soltanto dei complici. E quando la complicità cessa, l'amicizia svanisce.
(Pierre Reverdy, Il mio libro di bordo, 1948)
Ci sono compagni che conducono alla rovina, ma anche amici più affezionati di un fratello.
(Proverbio)
Se tu abbia un amico, o solo uno che tale si dice, te lo chiarirà la sventura.
(Publilio Siro, Sentenze, I secolo a.C.)
Tratta il tuo amico come se potesse diventare un nemico.
(Publilio Siro, Sentenze, I secolo a.C.)
Finché sarai felice avrai molti amici; se i tempi si faranno bui, resterai solo.
(Publio Ovidio Nasone, Tristezze, I, 9, 5-6)
Il vero amico si riconosce nell'avversa fortuna.
(Quinto Ennio, citato in Cicerone, L'amicizia, XVII, 44 a.C.)
L'unico modo per avere un amico è essere un amico.
(Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841-1844)
Un amico è una persona con cui posso essere sincero. Davanti a lui posso pensare ad alta voce.
(Ralph Waldo Emerson, Saggi, L'amicizia, 1841-1844)
Gli amici ti conosceranno meglio nel primo minuto dell'incontro di quanto gli estranei possano conoscerti in mille anni.
(Richard Bach, Illusioni, 1977)
Gli amici, come gli amori, non si cercano: si trovano.
(Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983)
L'amico che non è capace, in un momento difficile, di ricordare una o due cose mai accadute, non vale più dell'amico che non sa dimenticare nulla.
(Samuel Butler, Taccuini, 1912, postumo)
Chi si vanta di aver conquistato una moltitudine di amici non ne ha mai avuto uno.
(Samuel Taylor Coleridge, Pondere, Non Numero, 1801)
Un amico, di fatto, non è quello che tra i filosofi chiamiamo l'Altro necessario; è l'altro superfluo.
(Søren Kierkegaard, Diario, 1834-1855)
C'è un criterio quasi infallibile per stabilire se un uomo ti è veramente amico: il modo in cui riporta giudizi ostili o scortesi sulla tua persona.
(Theodor Adorno, Minima moralia, 1951)
Dove sono gli amici, là sono le ricchezze.
(Tito Maccio Plauto, Truculentus, e Quintiliano, L'istituzione oratoria)
Un amico a metà è un mezzo traditore.
(Victor Hugo,  La leggenda dei secoli, 1859-1883)
E chi muore senza portare nella propria tomba almeno una pedata ricevuta in dono da un qualche amico?
(William Shakespeare, Timone d'Atene, Atto I, Scena II [Apemanto])
Chi è un amico? "Un altro io".
(Zenone di Elea, citato in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, Zenone, VII, 23)