Aforismi e Frasi sui Bambini

Bambino
Solo i bambini sanno quello che cercano. Perdono tempo per una bambola di pezza e lei diventa così importante che, se gli viene tolta, piangono.
(Antoine de Saint Exupéry, Il Piccolo Principe, 1943)
Tutti i grandi sono stati bambini una volta (ma pochi di essi se ne ricordano).
(Antoine de Saint Exupéry, Il Piccolo Principe, 1943)
Nella vita dei bambini sono le minuzie che contano.
(Antonio Gramsci, Lettere dal carcere, 1947, postumo)
Come all'inizio della primavera tutte le foglie hanno lo stesso colore e quasi la stessa forma, così anche noi nella prima infanzia siamo tutti simili, armonizzati quindi perfettamente.
(Arthur Schopenhauer, Aforismi sulla saggezza del vivere, in Parerga e paralipomena, I, 1851, p. 452)
La ricerca dimostra anche che i neonati sono finemente sintonizzati sul comportamento e sugli umori di chi sta loro vicino. Capita spesso, per esempio, che un neonato pianga se la persona che lo tiene in braccio sta parlando di qualcosa di molto triste.
(Asha Phillips, I no che aiutano a crescere, 1999)
Per poter crescere i bambini hanno bisogno di essere guardati e ascoltati, hanno bisogno di risposte.
(Asha Phillips, I no che aiutano a crescere, 1999)
Tutti i bambini chiedono "Da dove vengo?" Tutti conosciamo i fatti della vita, ma sappiamo anche che i nostri bambini sono presenti nella nostra esistenza ancor prima di nascere.
(Asha Phillips, I no che aiutano a crescere, 1999)
Quando più si sono studiati metodi diversi di allevare i bambini, tanto più si è arrivati alla conclusione che ciò che buone madri e buoni padri si sentono istintivamente portati a fare per i loro piccoli è, in fin dei conti, la cosa migliore.
(Benjamin Spock, The Common Sense Book of Baby and Child Care, 1946)
Se c'è qualcosa che desideriamo cambiare nel bambino, dovremmo prima esaminarlo bene e vedere se non è qualcosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi.
(Carl Gustav Jung, L'integrazione della personalità, 1939)
C'è qualcosa di più triste che invecchiare, ed è rimanere bambini.
(Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1952, postumo)
Non è bello essere bambini: è bello da anziani pensare a quando eravamo bambini.
(Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1952, postumo)
Il bambino è turbolento, egoista, senza dolcezza e senza pazienza; e nemmeno può, come il semplice animale, come il cane e il gatto, far da confidente ai dolori solitari.
(Charles Baudelaire, Lo spleen di Parigi, 1869, postumo)
Ho una grande esperienza di ragazzi e so che sono una brutta razza.
(Charles Dickens, Grandi speranze, 1860-1861)
Il bambino ha diritto a tutto il rispetto.
(Decimo Giunio Giovenale, Satire, XIV, 47)
Un bambino che non ruba non è un bambino.
(Emil Cioran, Storia e utopia, 1960)
I bambini non amano / la natura ma la prendono.
(Eugenio Montale, Un mese tra i bambini, da Satura, 1971)
Puoi imparare un sacco di cose dai bambini. Quanta pazienza hai, per esempio.
(Franklin P. Jones)
La donna intende i bambini meglio di un uomo, ma l'uomo è più bambino della donna. Nell'uomo autentico si nasconde un bambino: che vuol giocare.
(Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883-1885)
Vivi coi bambini, e imparerai ad amare. Così diventerai tu un bambino, e più ancora: un essere umano.
(Georg Groddeck, Il bambino, in Questione di donna, 1909)
Quando i saggi hanno raggiunto il limite estremo della loro saggezza, conviene ascoltare i bambini.
(Georges Bernanos, Dialoghi delle Carmelitane, 1949, postumo)
Uno dei più chiari effetti della presenza d'un bambino in casa è di rendere completamente idioti dei bravi genitori che forse senza di lui sarebbero stati dei semplici imbecilli.
(Georges Courteline, La filosofia di Georges Courteline, 1922)
I fanciulli trovano il tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto.
(Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri)
È bene che un bambino cresca in famiglia: così impara, fin da piccolo, che la vita è una battaglia.
(Gianni Monduzzi, Il manuale della Playgirl, 1985)
A una lettura, preferisco una scampagnata in un giorno di sole. A un bambino, preferisco una scampagnata anche sotto la pioggia.
(Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997)
Fare il bambino non è poi tanto difficile: ci riescono persino i bambini.
(Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997)
I bambini consolano di tutto...tranne del fatto di averne.
(Hippolyte Taine, Appunti su Parigi. Vita e opinioni di Federico Tommaso Graindorge, 1867)
I bambini sono divertenti proprio perché si possono divertire con poco.
(Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922)
Vorrei sapere chi ha inventato l'innocenza infantile. Doveva essere un bell'originale.
(Ivy Compton-Burnett, Un dio e i suoi doni, 1963)
Quando il primo bambino rise per la prima volta, la sua risata si sbriciolò in migliaia di frammenti che si sparpagliarono qua e là. Fu così che nacquero le fate.
(James Matthew Barrie, Peter Pan, 1904)
I bambini non hanno né passato né avvenire e, ciò che a noi non accade mai, godono del presente.
(Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688)
Non ci sono bambini "innocenti".
(Jean-Paul Sartre, L'essere e il nulla, 1943)
Prima di sposarmi avevo sei teorie su come crescere i bambini. Ora ho sei bambini e nessuna teoria.
(John Wilmot, attribuito)
Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per la strada, lì ricomincia la storia del calcio.
(Jorge Luis Borges, attribuito)
Gli esempi, per i bambini, sono più utili dei rimproveri.
(Joseph Joubert, Pensieri, 1838, postumo)
Dio mi liberi dalla saggezza che non piange, dalla filosofia che non ride, dall'orgoglio che non s'inchina davanti a un bambino.
(Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962, postumo)
I bambini sanno qualcosa che la maggior parte della gente ha dimenticato.
(Keith Haring, Diari, 1996, postumo)
I bambini moderni hanno l'abitudine di rispondere prima ancora di avere l'opportunità di dire qualcosa.
(Laurence Peter)
Da piccolo io ero il tipo di bambino con il quale mia madre mi diceva di non giocare mai.
(Leopold Fechtner, da Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano, 2004)
Il bambino impara, perché crede agli adulti. Il dubbio viene dopo la credenza.
(Ludwig Wittgenstein, Della certezza, 1969)
Il grande uomo è colui che non perde il suo cuore di bambino.
(Mencio, Mencio, Libro IV, B, 12)
Generalmente ci sentiamo più commossi dal batter dei piedi, dai giochi e dalle moine puerili dei nostri bambini, di quanto lo siamo in seguito di fronte alle loro azioni del tutto consapevoli, come se li avessimo amati per nostro passatempo, come scimmiette, non come uomini.
(Michel de Montaigne, Saggi, 1580-1595)
I bambini sono senza passato ed è questo tutto il mistero dell'innocenza magica del loro sorriso.
(Milan Kundera, Il libro del riso e dell’oblio, 1978)
Dove sono i bambini c'è un'età dell'oro.
(Novalis, Frammenti, 1795-1800)
I figli cominciano con l'amare i genitori. Dopo un po', li giudicano. Raramente, se non mai, li perdonano.
(Oscar Wilde, Una donna senza importanza, 1894)
Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi.
(Pablo Picasso, citato in Laurence J. Peter, Peter's quotations: ideas for our time, 1977)
Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto: a essere contento senza motivo, a essere sempre occupato con qualche cosa e a pretendere con ogni sua forza quello che desidera.
(Paulo Coelho, Monte Cinque, 1996)
Il bambino, come un attore, è più aiutato dal desiderio degli applausi che dal timore dei fischi.
(Piero Angela, Da zero a tre anni, 1973)
I figli degli uomini, fra i piccoli di tutti gli animali, sono i più difficili da trattare: quanto più hanno infatti la fonte del pensiero ancora indomita, sono fra tutti gli animaletti i più insidiosi, più astuti, più ribelli.
(Platone, Leggi, VII, 808 d.)
Non educare i fanciulli nelle varie discipline ricorrendo alla forza, ma per gioco, affinché tu possa anche meglio osservare quale sia la naturale disposizione di ciascuno.
(Platone, La Repubblica, IV secolo a.C.)
"Da dove sono venuto, dove mi hai preso?" chiese il piccolo a sua madre. E lei, fra il pianto e il riso, stringendo il bambino al petto, rispose: "Amore mio, eri un desiderio nascosto nel mio cuore".
(Rabindranath Tagore, L'Inizio, da La Luna Crescente, 1913, p. 15)
Quando si è un marmocchio, per essere qualcuno bisogna essere parecchi.
(Romain Gary, La vita davanti a sé, 1975)
Dove non ci sono bambini non ci sono né feste né vita familiare.
(Rosa Luxemburg, Lettere, 1899)
Il bambino può quindi venir definito "perverso polimorfo".
(Sigmund Freud, Tratti arcaici e infantili, in Introduzione alla psicoanalisi, 1915-17)
Parlo volentieri con i bambini, perché in fin dei conti si può sperare che diventeranno esseri ragionevoli. Quanto a quelli che li sono diventati, ah! Signore!
(Søren Kierkegaard, Stadi sul cammino della vita, 1845)
Nel mondo dei bambini tutti i quadri sono appesi troppo in alto.
(Stig Dagerman, Il viaggiatore, 1951)
Non deve destare meraviglia che i bambini nati al di fuori del matrimonio siano, perlopiù, le teste migliori, sono il risultato di un'ora spiritosa. I figli nati all'interno del matrimonio sono spesso il risultato della noia.
(Theodor Gottlieb von Hippel the Elder, Del matrimonio, 1774)
Provate ad essere come bambini. Non fate le cose perché sono assolutamente necessarie, ma liberamente e per amore. Tutte le regole diventano una specie di gioco.
(Thomas Merton)
Un bambino diventa un adulto quando realizza che ha il diritto non solo di essere giusto ma anche di sbagliare.
(Thomas Szasz, Il secondo peccato, 1973)
Nessuno sa mantenere un segreto meglio di un bambino.
(Victor Hugo, I miserabili, 1862)
Quei bambini che giocano / un giorno perdoneranno se presto ci togliamo di mezzo.
(Vittorio Sereni, Quei bambini che giocano, da Gli Strumenti umani, 1965)
Se il bambino è un maialino, da grande non potrà uscirne che un maiale.
(Vladimir Vladimirovič Majakovskij, Cos'è il bene e cos'è il male, 1925)
Un bambino è la forma più perfetta di essere umano.
(Vladimir Vladimirovič Nabokov, Perfezione, 1932)
Il bambino è padre dell'Uomo.
(William Wordsworth, My Heart Leaps Up, 1802)
Non c'è, per nessuna comunità, investimento migliore del mettere latte dentro ai bambini.
(Winston Churchill, Discorso alla radio, 21 marzo 1943)
Da vecchi e da innamorati si torna bambini.
(Yves Montand)