Aforismi e Frasi sulla Cattiveria

Cattiveria
La verità è sempre quella, la cattiveria degli uomini che ti abbassa e ti costruisce un santuario di odio dietro la porta socchiusa.
(Alda Merini, da Terra d'amore)
Credo nella bontà dell'uomo, ma mi fido più della sua cattiveria.
(Alfred Polgar, attribuito)
Se non ci fossero persone cattive non ci sarebbero buoni avvocati.
(Charles Dickens, La bottega dell'antiquario, 1840)
La cattiveria la puoi trovare anche nell'ultima delle creature, ma quando Dio ha fatto l'uomo doveva avere il diavolo accanto.
(Cormac McCarthy, Meridiano di sangue, 1985)
Alcuni raggiungono la loro massima cattiveria nel silenzio.
(Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973)
Il bisogno che fa gli uomini cattivi, fa brutte le donne.
(Emilio De Marchi, Giacomo l'idealista)
Vi sono uomini che non hanno mai ucciso, eppure sono mille volte più cattivi di chi ha assassinato sei persone.
(Fëdor Dostoevskij, Memorie dalla casa dei morti, 1861 - 1862)
Gli uomini diventano cattivi e colpevoli perché parlano e agiscono senza figurarsi l'effetto delle loro parole e delle loro azioni. Sono sonnambuli, non malvagi.
(Franz Kafka, Conversazioni con Gustav Janouch, 1953)
Gli insetti pungono non per cattiveria, bensì perché vogliono vivere anch'essi: così anche i nostri critici. Essi vogliono il nostro sangue, non il nostro dolore.
(Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878)
La cattiveria è rara, la maggior parte degli uomini si occupa troppo di se stessa per essere malvagia.
(Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878)
Io non chiamo malvagio propriamente colui che pecca, ma colui che pecca o peccherebbe senza rimorso.
(Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri, I, 361, 2)
L'uomo è quasi sempre tanto malvagio quanto gli bisogna. Se si conduce dirittamente, si può giudicare che la malvagità non gli è necessaria.
(Giacomo Leopardi, Pensieri, CIX)
La cattiveria dei buoni è pericolosissima.
(Giulio Andreotti, Il potere logora, ma è meglio non perderlo, 1990)
Quello che mi meraviglia nel mondo è che i cattivi non siano anche contenti.
(Giuseppe Prezzolini,  Il Centivio, 1906)
Un uomo buono può essere stupido e tuttavia rimanere buono. Ma un uomo cattivo non può assolutamente fare a meno di essere intelligente.
(Maksim Gor'kij, Bassifondi, 1902)
Essere cattivi è vendicarsi in anticipo.
(Paul-Jean Toulet, I tre impostori, 1922, postumo)
La cattiveria nasce da sentimenti negativi come la solitudine, la tristezza e la rabbia. Viene da un vuoto dentro di te che sembra scavato con il coltello, un vuoto in cui rimani abbandonato quando qualcosa di molto importante ti viene strappato via.
(Ryū Murakami, Tokyo Soup)
I cattivi vivono per mangiare e bere, mentre i buoni mangiano e bevono per vivere.
(Socrate, citato da Plutarco)
I cattivi finiscono in un modo infelice, i buoni in modo sfortunato: questo è quel che significa la tragedia.
(Tom Stoppard, Rosencrantz e Guildenstern sono morti)
Ricordatevi, amici miei: non esistono cattive erbe, né cattivi uomini. Esistono soltanto dei cattivi coltivatori.
(Victor Hugo, I miserabili, 1862)
Degli uomini cattivi puoi fidarti. Quelli almeno non cambiano.
(William Faulkner, Luce d'agosto, 1932)
Il mondo è diventato così malvagio che gli scriccioli riescono a predare persino lì dove le aquile non oserebbero appollaiarsi.
(William Shakespeare, Riccardo III, Atto I, Scena III [Gloucester])
Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio ma i cattivi da svegli si divertono di più.
(Woody Allen, Effetti collaterali, 1980)