Aforismi e Frasi sulla Luna

Luna
Frasi, citazioni, aforismi, pensieri e versi sulla luna
Luna, la celeste lampada, / A cui un tempo consacrammo / Passeggiate al buio, e lacrime, / Di segrete pene balsamo... / E oggi in lei vediamo solo / Un rimpiazzo dei lampioni.
(Aleksandr Sergeevič Puškin, Eugenio Onegin, II, XXII, 1833)
Era nella notte bruna / sul campanile ingiallito / la luna / come un puntino su un'i.
(Alfred de Musset, Ballata alla luna, da Prime poesie)
La luna è come la libertà: sta in cielo e in fondo al pozzo.
(Antonio Delfini, Piccolo libro denso, 1957)
Luna fedel tu chiama / col raggio ed io col suon / la fulgida mia dama / sul gotico veron. // E se potrò vederla, / o luna astro fatal, / ti chiamerò la perla / dell'etra sideral. // Dirò che sei d’argento. / D'opale, d'ambra e d'or. / Dirò che incanti il vento / e che innamori il fior. // Dirò che abbelli il verso / del biondo menestrel, / che sei lo specchio terso / degli angeli nel ciel. // Luna fedel tu chiama / col raggio ed io col suon / la fulgida mia dama / sul gotico veron. // Ma se vedermi niega, / o luna astro fatal, / dirò che sei la strega / dell'ombra funeral, / piomba, dirò, nell'alvo / frenetico del mar, / teschio beffardo e calvo, / maschera da giullar! // Scudo tarlato e lercio, / fantasima del sol, / spettro paffuto e guercio / dal faticoso vol! // Luna fedel tu chiama / col raggio ed io col suon / la fulgida mia dama / sul gotico veron.
(Arrigo Boito, Ballatella, da Il libro dei versi, 1902)
Diceva Saffo: Tramontata è la luna / E le Pleiadi, è mezza / Notte, è passata l’ora: / giaccio sola nel letto.
(Cesare Pavese, Lettere 1924-1944, 1956, postumo)
La luna non è altro / che un afrodisiaco circum-ambulante, / sussidiato da Dio per stimolare il mondo / a un incremento delle nascite.
(Christopher Fry, The Lady's Not for Burning, 1949)
Qui, uomini dal pianeta Terra posero piede sulla Luna per la prima volta, luglio 1969 d.C. Siamo venuti in pace, a nome di tutta l'umanità.
(Frase riportata sulla targa lasciata sulla Luna dall'equipaggio dell'Apollo 11)
Nascente Luna, in cielo esigua come / il sopracciglio de la giovinetta.
(Gabriele D'Annunzio, Lungo l'Affrico, da Alcyone, 1903)
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, / silenziosa luna?
(Giacomo Leopardi, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, dai Canti)
Dolce e chiara è la notte e senza vento, / e queta sovra i tetti e in mezzo agli orti / posa la luna, e di lontan rivela / serena ogni montagna.
(Giacomo Leopardi, La sera del dì di festa, dai Canti)
Scende la luna; e si scolora il mondo.
(Giacomo Leopardi, Il tramonto della luna, dai Canti)
Non più la luna è cielo a noi, che noi alla luna.
(Giordano Bruno, La cena de le ceneri, 1584)
Bocca baciata non perde ventura, / anzi rinnova come fa la luna.
(Giovanni Boccaccio, Decamerone, XIV secolo)
La Luna, per colui che pensa in termini di eternità, è il fulgente memento mori che Dio ripete ogni giorno alla "gran madre antica".
(Giovanni Papini, La spia del mondo, 1955, p. 27)
Guarda che bianca luna! / Guarda che notte azzurra! / Un'aura non sussurra, / non tremola uno stel.
(Jacopo Vittorelli, Guarda che bianca luna!, in Anacreontiche ad Irene, 1784)
La luna nello scempiato alone non è che un occhio, tutto / mangiato dalle mosche, che emana lume di lutto.
(Jules Laforgue, I Lamenti, 1885)
L'ironia sentimentale è un cane che ulula alla luna pisciando sulle tombe.
(Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909)
Un uomo sulla luna non sarà mai interessante quanto una donna sotto il sole.
(Leopold Fechtner, da Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano, 2004)
Ognuno di noi è una luna e ha un lato oscuro che non mostra mai a nessuno.
(Mark Twain, Seguendo l'equatore, 1897)
Questo è un piccolo passo per un uomo, ma un grande balzo per l'umanità.
(Neil Armstrong, nel compiere il primo passo sulla luna, 21 luglio 1969)
Sentir parlare di guerra da uomini che sono stati in guerra è sempre interessante; mentre sentir parlare della luna da un poeta che nella luna non è mai stato e normalmente noioso.
(Mark Twain, Vita sul Mississippi, 1883)
Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri.
(Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889)
La luna amica agl'insensati.
(Paul Valéry, Album di versi antichi, 1920)
Sei pallida perché sei stanca di scalare il cielo e fissare la terra tu che ti aggiri senza compagnia tra le stelle che hanno una differente nascita, tu che cambi sempre come un occhio senza gioia che non trova un oggetto degno della sua costanza?
(Percy Bysshe Shelley, Alla luna, in Liriche e frammenti)
Bisogna fare il muso, secondo la luna.
(Proverbio)
Donna e luna, oggi serena e domani bruna.
(Proverbio)
Per anni i politici hanno promesso la luna: io sono il primo in grado di darvela.
(Richard Nixon, Messaggio radiofonico agli astronauti sulla luna, 20 luglio 1969)
La luna è l'anima, è il nostro modo di vivere le emozioni, i desideri, i sogni. La terra è la realtà, il luogo in cui lottare con i rimpianti e le delusioni perché l'umanità è gravemente ammalata di egoismo e di sete di potere.
(Romano Battaglia, La strada di Sin, 2004)
La fortuna rassomiglia alla luna che allora si eclissa quando è più piena.
(Salvator Rosa, da Il teatro della politica, 1991, p. 39)
Com'è difficile parlar della luna con discrezione! È così scema, la luna. Dev'essere proprio il culo quello che ci fa sempre vedere.
(Samuel Beckett, Molloy, 1951)
La luna, rana d'oro del cielo.
(Sergej Aleksandrovič Esenin, L'acero antico)
Se il Sole e la Luna dovessero dubitare, subito si spegnerebbero.
(William Blake, Auguri di innocenza, 1863)
È tutta colpa della luna, quando si avvicina troppo alla terra fa impazzire tutti.
(William Shakespeare, Otello, Atto V, Scena II [Otello])