Aforismi e Frasi sull'Autunno

Autunno
Ascolta.... Con un fruscio secco e lieve, simile a scalpiccio di fantasmi che passano, le foglie accartocciate dal gelo si staccano dagli alberi e cadono.
(Adelaide Crapsey, Notte di novembre, da The New Poetry: An Anthology, di Harriet Monroe & Alice Corbin Henderson, 1917, p. 60)
L'autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore.
(Albert Camus, citato in Evan Esar, 20,000 Quips and Quotes, 1968)
Come d'autunno si levan le foglie / l'una appresso dell'altra, fin che 'l ramo / vede alla terra tutte le sue spoglie, / similmente il mal seme d'Adamo / gittansi di quel lito ad una ad una, / per cenni come augel per suo richiamo.
(Dante Alighieri, Inferno, III, 112-117, XIV secolo)
Non c'è che una stagione: l'estate. Tanto bella che le altre le girano attorno. L'autunno la ricorda, l'inverno la invoca, la primavera la invidia e tenta puerilmente di guastarla.
(Ennio Flaiano, Diario degli errori, 1968)
L'autunno è una stagione saggia e di buoni consigli.
(Félix-Antoine Savard, La Minuit, 1948)
Come un sentiero d'autunno: appena è tutto spazzato, si copre nuovamente di foglie secche.
(Franz Kafka, da Aforismi di Zürau, 1946)
L'autunno è un andante grazioso e malinconico che prepara mirabilmente il solenne adagio dell'inverno.
(George Sand, François le Champi, 1850)
Autunno, stagione sleale.
(Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987)
Silenzio, intorno: solo, alle ventate, odi lontano, da giardini ed orti, di foglie un cader fragile. È l'estate, fredda, dei morti.
(Giovanni Pascoli, Myricae, In campagna, XVIII Novembre, 1891)
Autunni, moribonde dolcezze.
(Giuseppe Ungaretti, O notte, in Prime, da Sentimento del Tempo, 1933)
L'autunno è la primavera dell'inverno.
(Henri de Toulouse-Lautrec)
Sì, è così. Come la natura volge verso l'autunno, così l'autunno si fa in me e intorno a me. Ingialliscono le mie foglie, e già le foglie degli alberi vicini sono cadute.
(Johann Wolfgang von Goethe, I dolori del giovane Werther, 1774)
Nessuna bellezza di primavera, nessuna bellezza estiva ha la grazia che ho visto in un volto autunnale.
(John Donne, Elegia IX: L'autunno, da Poesie di John Donne, 1896)
I singhiozzi lunghi dei violini dell'autunno feriscono il mio cuore d'un languore monotono.
(Paul Verlaine, Canzone d'autunno, da Poemi saturnini, 1866)
Il giorno diventa più solenne e sereno quando mezzogiorno è passato, c'è un'armonia nell'autunno, e uno splendore nel suo cielo che attraverso l'estate non è visto né sentito come se non potesse esserci, come se non ci fosse mai stato.
(Percy Bysshe Shelley, Inno alla bellezza intellettuale, 1817)
Nelle persone belle, è bello anche l'autunno.
(Plutarco, Vite parallele, Alcibiade)
Le foglie ingiallite rappresentano l'autunno con tutta l'incertezza e la malinconia delle creature che ci abbandonano per sempre.
(Romano Battaglia, Foglie, 2009)
Autunno mansueto, io mi posseggo e piego alle tue acque a bermi il cielo fuga soave d'alberi e d'abissi. Aspra pena del nascere mi trova a te congiunto; e in te mi schianto e risano: povera cosa caduta che la terra raccoglie.
(Salvatore Quasimodo, Autunno, da Oboe sommerso, 1932)
L'autunno è la stagione più dolce; quello che perdiamo in fiori, lo guadagniamo, ben di più, in frutti.
(Samuel Butler, Erewhon, 1872)
In autunno tutto ci ricorda il crepuscolo - e tuttavia, mi sembra la stagione più bella; volesse il cielo allora, quando io vivrò il mio crepuscolo, che ci fosse qualcuno che mi ami come io ho amato l'autunno.
(Søren Kierkegaard, Diario, 1834-1855)
Se io preferisco tanto l'autunno alla primavera, è perché in autunno si guarda il cielo — in primavera la terra.
(Søren Kierkegaard, Diario, 1834-1855)
D'autunno l'infermità si addensa, come le nuvole in cielo, e molti mali che l'estate aveva assopito si risvegliano.
(Theodore Francis Powys, Il mietitore di Dodder, 1931)
Per quanto ognuno veda l'autunno come una stagione già vissuta, la primavera è sempre, a tutti, una rinascita.
(Theodore Francis Powys, Il mietitore di Dodder, 1931)
In autunno, il rumore di una foglia che cade è assordante perché con lei precipita un anno.
(Tonino Guerra, citato in Enzo Biagi, Un anno, una vita, 1992)
Ma dove ve ne andate povere foglie gialle come tante farfalle spensierate? Venite da lontano o da vicino, da un bosco o da un giardino, e non sentite la malinconia del vento freddo che vi porta via.
(Trilussa, Foglie gialle)
Autunno. Già lo sentimmo venire / nel vento d'agosto, / nelle piogge di settembre / torrenziali e piangenti, / e un brivido percorse la terra / che ora, nuda e triste, / accoglie un sole smarrito. / Ora passa e declina, / in quest’autunno che incede / con lentezza indicibile, / il miglior tempo della nostra vita / e lungamente ci dice addio.
(Vincenzo Cardarelli, Autunno, 1931)
L'estate che fugge è un amico che parte.
(Victor Hugo, Toute la Lyre, 1888, postumo)