Aforismi e Frasi sullo Stato

Stato
Lo Stato è come il corpo umano. Non tutte le funzioni che compie sono nobili.
(Anatole France)
Lo Stato è l'organizzazione economico-politica della classe borghese. Lo Stato è la classe borghese nella sua concreta forza attuale.
(Antonio Gramsci)
Ogni Stato è una dittatura.
(Antonio Gramsci)
Lo Stato che cos'è? È il carabiniere.
(Benito Mussolini)
Pochi sono coloro – eroi o santi – che sacrificano il proprio io sull'altare dello Stato. Tutti gli altri sono in stato di rivolta potenziale contro lo Stato.
(Benito Mussolini)
Capita per gli Stati come per i corpi umani, il bel colore della faccia fa credere al medico che non vi sia nulla di guasto dentro.
(Cardinale Richelieu)
Come la tisi non rende agitato il polso benché sia mortale, così negli Stati capita spesso che i mali da principio inavvertibili e dei quali meno ci si avvede siano i più pericolosi.
(Cardinale Richelieu)
Per agire bene nel governo di uno Stato bisogna ascoltare molto e parlare poco.
(Cardinale Richelieu)
Lo Stato, quale che sia, è il funzionario della società.
(Charles Maurras)
La base di uno Stato è la giustizia sociale.
(Ezra Pound)
Lo Stato deve essere l'amministrazione di una grande azienda che si chiama patria appartenente a una grande associazione che si chiama nazione.
(Filippo Tommaso Marinetti)
Nulla provoca più danno in uno Stato del fatto che gli scaltri passino per saggi.
(Francesco Bacone)
Lo Stato è il rozzo involucro intorno al nocciolo della vita e nulla più; è il muro che recinge il giardino, ove crescono i frutti e i fiori umani.
(Friedrich Hölderlin)
Lo Stato non deve pretendere ciò che non può ottenere con la forza, Ciò che però è dono o dell'amore o dello spirito non lo si ottiene a forza.
(Friedrich Hölderlin)
Non sa quanto pecca chi vuol fare dello Stato una scuola di morale. Sempre, quando l'uomo ha voluto fare dello Stato il suo cielo, ne ha fatto un inferno.
(Friedrich Hölderlin)
La responsabilità dei grandi Stati è servire e non dominare il mondo.
(Harry S. Truman, primo messaggio al Congresso, 1945)
Il carro dello Stato naviga su un vulcano.
(Henry-Bonaventure Monnier)
Un politico pensa alle prossime elezioni, uno statista alla prossima generazione. Un politico cerca il successo del suo partito; uno statista quello del Paese.
(James Freeman Clarke)
Il valore di uno Stato è a lungo andare il valore degli individui che lo compongono.
(John Stuart Mill)
Tutta la vita dello Stato e della società è fondata sul tacito presupposto che l'uomo non pensi. Una testa che non si offra in qualsiasi situazione come un capace spazio vuoto non avrà vita facile nel mondo.
(Karl Kraus)
I governi sono le vele, il popolo è il vento, lo Stato è l'imbarcazione, il tempo è il mare.
(Karl Ludwig Börne)
Lo stato si giustifica solo in quanto è un comitato per sovrintendere o amministrare i comuni interessi della borghesia.
(karl Marx)
Abbiamo bisogno della libertà per impedire che lo Stato abusi del suo potere e abbiamo bisogno dello Stato per impedire l'abuso della libertà.
(Karl Popper)
Chiunque ha tentato di creare uno Stato perfetto, un paradiso in terra, ha in realtà realizzato un inferno.
(Karl Popper)
Uno Stato democratico non può essere migliore dei suoi cittadini.
(Karl Popper)
Gli Stati totalitari conoscono solo un fattore determinante, e questo è il potere.
(Konrad Adenauer)
Finché esiste lo Stato non vi è libertà; quando si avrà la libertà non vi sarà più Stato.
(Lenin)
La sostituzione dello Stato proletario allo Stato borghese non è possibile senza rivoluzione violenta. La soppressione dello Stato proletario, cioè la soppressione di ogni Stato, non è possibile che per via di "estinzione".
(Lenin)
Lo Stato è il prodotto e la manifestazione degli antagonismi inconciliabili fra le classi.
(Lenin)
Lo Stato potrà estinguersi completamente quando la società avrà realizzato il principio: "Ognuno secondo le sue capacità; a ognuno secondo i suoi bisogni", cioè quando gli uomini si saranno talmente abituati a osservare le regole fondamentali della convivenza sociale e il lavoro sarà diventato talmente produttivo ch'essi lavoreranno volontariamente secondo le loro capacità.
(Lenin)
Lo Stato sono io.
(Luigi XIV di Francia, attribuito)
Lo Stato rappresenta la violenza in forma concentrata e organizzata. L'individuo ha un'anima, ma lo Stato, essendo una macchina senz'anima, non potrà mai rinunciare alla violenza alla quale deve la propria esistenza.
(Mahatma Gandhi)
La salvezza dello Stato sia la legge suprema.
(Marco Tullio Cicerone)
Se le navi vanno generalmente meglio degli Stati, ciò accade per la sola ragione che in esse ognuno accetta la parte che gli compete, mentre negli Stati meno se ne sa, generalmente, più s'ha la smania di comandare.
(Massimo d'Azeglio)
La prosperità dello Stato è la miseria della nazione reale, del popolo.
(Michail Bakunin)
Lo Stato più piccolo e inoffensivo è ancora criminale nei suoi sogni.
(Michail Bakunin)
Uno Stato è tanto più forte in quanto può conservare in sé ciò che vive e agisce contro di lui.
(Paul Valéry)
Lo Stato non professa un'etica, ma esercita un'azione politica.
(Piero Gobetti)
Se non è rispettata la giustizia, che cosa sono gli Stati se non delle grandi bande di ladri? Perché anche le bande dei briganti che cosa sono se non dei piccoli Stati?
(Sant’Agostino)
Non è un acume superiore quello che fa gli uomini di Stato: è il carattere.
(Voltaire)
Il nutritore di tutti gli uomini è Dio, e lo Stato il loro affamatore.
(Walter Benjamin)