Aforismi e Frasi sul Dolore

Il dolore
Una sola cosa è più tragica del dolore: la vita di un uomo felice.
(Albert Camus)
Il dolore non è altro che la sorpresa di non conoscerci.
(Alda Merini)
L'uomo è un apprendista, il dolore il suo maestro, / e nessuno conosce se stesso finché non ha sofferto.
(Alfred de Musset, La notte d'ottobre, da Poesie nuove)
Nulla ci rende così grandi come un grande dolore.
(Alfred de Musset, La notte di maggio, da Poesie nuove)
Dolore. Stato d'animo particolare che può essere di origine fisiologica, se il corpo subisce qualche malanno, o psicologica, se ci tocca assistere alla fortuna di qualcun altro.
(Ambrose Bierce)
Il dolore è sempre fatto del tempo che scorre e non ha dato il suo frutto.
(Antoine de Saint Exupéry, Cittadella, 1948)
Il saggio cerca di raggiungere l'assenza di dolore, non il piacere.
(Aristotele)
Se si potesse morir di dolore, / molti son vivi che sarebber morti.
(Cecco Angiolieri, Se si potesse morir di dolore, Rime, XVIII)
Il dolore non è affatto un privilegio, un segno di nobiltà, un ricordo di Dio. Il dolore è una cosa bestiale e feroce, banale e gratuita, naturale come l'aria.
(Cesare Pavese)
Se è vero che ci si abitua al dolore, come mai con l'andar degli anni si soffre sempre di più?
(Cesare Pavese)
Ogni vero dolore viene scritto su lastre di una sostanza misteriosa al paragone della quale il granito è burro. E non basta una eternità per cancellarlo.
(Dino Buzzati)
"Tutto è dolore". Modernizzata, la formula buddista suonerebbe "Tutto è incubo".
(Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973)
Provare dolore è questione naturale - non di buona educazione - il velo sugli occhi - antica mortale abitudine - semplicemente si chiudon le porte - per morire.
(Emily Dickinson)
Ogni dolore è facile a disprezzare; quello che comporta sofferenza intensa dura poco tempo, e quello che perdura molto tempo nella carne comporta sofferenza temperata.
(Epicuro, Sentenze Vaticane, III secolo a.C.)
I dolori sono insegnamenti.
(Esopo)
Coloro che han trascorso nei guai l'intera vita, non sentono più il male; ma chi piomba dalla prosperità nella sventura è proprio infelicissimo!
(Euripide)
Per un dolore vero, autentico, anche gli imbecilli sono diventati qualche volta intelligenti […]. Questo sa fare il dolore.
(Fëdor Dostoevskij)
A volte è più difficile privarsi di un dolore che di un piacere.
(Francis Scott Fitzgerald, Tenera e la notte, 1934)
È un misero schiavo colui che del dolore fa la sua veste.
(Gabriele D'Annunzio, Canto dell'ospite, dal Canto novo)
Le ferite dello spirito guariscono senza lasciare cicatrici.
(Georg Wilhelm Friedrich Hegel)
Chi cerca la verità dell'uomo deve farsi padrone del suo dolore.
(Georges Bernanos)
Arcano è tutto, / fuor che il nostro dolor.
(Giacomo Leopardi, Ultimo canto di Saffo, dai Canti)
Nella vita, se uno vuol capire, capire veramente come stanno le cose di questo mondo, deve morire almeno una volta.
(Giorgio Bassani)
Perché dolore è più dolor, se tace.
(Giovanni Pascoli)
Il dolore è il filo con cui la stoffa della gioia è tessuta. L'ottimista non conoscerà mai la gioia.
(Henri de Lubac)
La somma dei dolori possibili per ogni anima è proporzionale al suo grado di perfezione.
(Henri-Frédéric Amiel)
I dolori, le delusioni e la malinconia non sono fatti per renderci scontenti e toglierci valore e dignità, ma per maturarci.
(Hermann Hesse)
Anche il dolore più acuto può alla fine esplodere in violenza, ma di solito si tramuta in apatia.
(Joseph Conrad)
Ciò che è più amaro, nel dolore di oggi, è il ricordo della gioia di ieri.
(Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926)
Quanto più a fondo vi scava il dolore, tanta più gioia potrete contenere.
(Kahlil Gibran, Il Profeta, 1923)
Il dolore e il piacere si alternano come la luce e l'ombra.
(Laurence Sterne)
Ci sono anche dolori di lusso, che recano lustro a chi li sopporta.
(Leo Longanesi)
Un dolore puro e completo è impossibile come una pura e perfetta gioia.
(Lev Tolstoj)
Vi sono pochi dolori, per quanto strazianti, in cui una buona rendita non sia di qualche sollievo.
(Logan Pearsall Smith)
Anche nel dolore v'è un certo decoro, e lo deve serbare chi è saggio.
(Lucio Anneo Seneca)
I dolori leggeri concedono di parlare: i grandi dolori rendono muti.
(Lucio Anneo Seneca)
In questo mondo dove tutto si logora, dove tutto perisce, c'è una cosa che cade in rovina, che si distrugge ancora più completamente, lasciando ancor meno tracce che la Bellezza: è il Dolore.
(Marcel Proust)
La felicità è benefica al corpo, ma è il dolore quello che sviluppa la facoltà dello spirito.
(Marcel Proust)
È sincero il dolore di chi piange in segreto.
(Marco Valerio Marziale)
Il dolore si mostrerà assai più arrendevole a chi gli terrà testa. Bisogna opporglisi e contrastarlo.
(Michel de Montaigne)
Dov'è il Dolore, là il suolo è sacro.
(Oscar Wilde)
Il dolore è un momento molto lungo. Non lo si può spartire in stagioni. Possiamo solo elencarne le varie facce.
(Oscar Wilde)
Il dolore represso soffoca e brucia dentro, ed è costretto a moltiplicare la sua forza.
(Publio Ovidio Nasone)
La lezione più importante che l'uomo possa imparare in vita sua non è che nel mondo esiste il dolore, ma che dipende da noi trarne profitto, che ci è consentito trasformarlo in gioia.
(Rabindranath Tagore)
Tutti i dolori che non distaccano sono dolori perduti.
(Simone Weil, L'ombra e la grazia)
I più grandi dolori sono quelli di cui noi stessi siamo la causa.
(Sofocle)
Guardare da vicino il proprio dolore è un modo di consolarsi.
(Stendhal, Diario)
Non ci consoliamo dei dolori, ce ne distraiamo.
(Stendhal)
Il dolore, in chi manca di pane, è più rassegnato.
(Ugo Foscolo)
Chi descrive il proprio dolore, anche se piange è sul punto di consolarsi.
(Ugo Ojetti)
Non confidare i tuoi dolori a nessuno. Anche a trovare chi, ascoltandoti, soffra davvero per te, che avrai ottenuto? Di aumentare la tua pena con la sua.
(Ugo Ojetti)
Date al dolore la parola; il dolore che non parla, sussurra al cuore oppresso e gli dice di spezzarsi.
(William Shakespeare)
Il dolore infierisce proprio là dove s'accorge che non è sopportato con fermezza […]. Poiché il ringhioso dolore ha meno forza di mordere l'uomo che lo irride e lo tratta con disprezzo.
(William Shakespeare)
Le note di dolore stonate sono peggiori che templi e preti menzogneri.
(William Shakespeare)
Quando i dolori vengono, non vengono come solitarie vedette, ma in battaglioni!
(William Shakespeare)