Aforismi e Frasi sul Marito

Marito
Così sono le donne: prima di sposarlo, vogliono che il marito sia un genio. Quando l'hanno sposato, vogliono che sia un babbeo.
(Achille Campanile)
Un archeologo è un marito ideale. Più invecchi e più si interessa a te.
(Agatha Christie)
Oh, mio marito l'apprezzava, la mia bellezza. E come! Il guaio è che apprezzava anche quella di tutte le altre.
(Allan Prior)
Promesso sposo. Persona con un anello alla caviglia, pronto per la palla al piede.
(Ambrose Bierce)
Fare il marito è un lavoro a giornata piena. Perciò tanti mariti non riescono. Non riescono a metterci tutta la loro attenzione.
(Arnold Bennett)
In gran parte i mariti sono come li fanno le mogli.
(Erasmo da Rotterdam)
Quando un marito, paragonato superficialmente a un altro uomo, sembra avere atrettante buone qualità, è segno che ne ha di più.
(Étienne Pivert de Senancour)
Le donne sposano tutte le qualità dei loro mariti, e naturalmente più tardi non ne sono affatto impressionate, anche se continuano a fingere di esserlo.
(Francis Scott Fitzgerald, Tenera è la notte)
I mariti delle donne che ci piacciono sono sempre degli imbecilli.
(Georges Feydeau)
Non dico che una donna non possa avere un capriccio per suo marito, perché, in fondo, anche lui è un uomo.
(Gérard de Nerval)
Una moglie crede volentieri nell'innocenza del marito.
(Heinrich von Kleist)
L'unico modo per essere felice con un marito è di imparare ad essere felici senza di lui la maggior parte del tempo.
(Helen Rowland)
È più facile essere amante che marito, per la ragione che è più difficile avere dello spirito tutti i giorni che dire cose carine di tanto in tanto.
(Honoré de Balzac, La fisiologia del matrimonio)
È un'immensa prova d'inferiorità in un uomo non sapere fare della moglie la propria amante.
(Honoré de Balzac, La cugina Betta)
Mai un marito sarà così ben vendicato come dall'amante di sua moglie.
(Honoré de Balzac, La fisiologia del matrimonio)
Per un marito non c'è goffaggine maggiore di quella di parlare della propria moglie, se è virtuosa, alla propria amante, a parte quella di parlare della propria amante, se è bella, alla moglie.
(Honoré de Balzac)
Un marito non deve mai addormentarsi per primo né svegliarsi per ultimo.
(Honoré de Balzac)
Un marito, come un governo, non deve mai confessare errori.
(Honoré de Balzac)
Una donna non deve mai agire in modo da dar ragione al marito.
(Honoré de Balzac)
La donna è spesso il punto debole del marito.
(James Joyce)
Quel che tiene legato il marito nella buona e nella cattiva sorte è la donna con la quale egli si diverte a stare insieme.
(Jean Kerr)
Nulla supera la fedeltà di una donna che in qualsiasi situazione tiene fermo alla convinzione di non ingannare il marito.
(Karl Kraus)
Un marito è un impiastro che guarisce tutti i mali delle ragazze.
(Molière)
La maggior parte delle donne sono incapaci sia di fare felice il proprio marito dentro casa, sia di permettergli di essere felice con un'altra fuori di casa.
(Noel Clarasó)
C'è solo una vera tragedia nell'esistenza di una donna: il passato ha sempre il volto del suo amante, il futuro invariabilmente quello del marito.
(Oscar Wilde)
Le donne brutte sono sempre gelose dei loro mariti. Le donne belle non ne hanno mai il tempo. Sono sempre così occupate a essere gelose dei mariti delle altre.
(Oscar Wilde)
Un marito ideale? Non può esistere. L'istituzione stessa è sbagliata.
(Oscar Wilde)
Lei sarà mia moglie, ma in compenso io sarò suo marito, e questo mi consola.
(Pierre de Marivaux)
Un marito […] vale l'altro; e il più ingombrante dà sempre meno fastidio di una madre.
(Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos)
C'era una volta un romano che ripudiò la moglie. Gli amici lo ammonivano dicendo: "Non è forse saggia? non è bella? non è feconda?". Il marito allora si tolse la scarpa... e disse: "Non è bella questa scarpa? non è nuova? però nessuno di voi sa dove mi sfrega il piede".
(Plutarco)
La buona moglie fa il buon marito.
(Proverbio)
Tra moglie e marito non mettere dito.
(Proverbio)
"Il marito!" continuò quella graziosa vecchia. "Cos'è? Io mi domando, dopo trent'anni: cos'è? I figli, il padre e la madre sono lo stesso tuo sangue! Ma il marito? Com'è strano, certe volte, pensare cos'è il marito! E tuttavia gli si vuole tanto bene!"
(Vitaliano Brancati, Don Giovanni in Sicilia)