Aforismi e Frasi sulla Famiglia

Famiglia
Famiglia. La famiglia è una caduta a grappolo verso la morte: invece di precipitare da soli, si precipita in compagnia, stringendosi reciprocamente le mani - per consolazione.
(Alberto Asor Rosa, L'ultimo paradosso, 1985)
La famiglia è un collegamento con il nostro passato, e un ponte verso il nostro futuro.
(Alex Haley, citato in Dolores Curran, Tratti di una sana famiglia, 1985)
Famiglie, io vi odio! focolari chiusi; porte sprangate; possessi gelosi della felicità.
(André Gide, I nutrimenti terrestri, 1897)
Senza una famiglia, l'uomo, solo nel mondo, trema di freddo.
(André Maurois, Sentimenti e costumi, 1934)
In genere le buone famiglie sono peggiori delle altre.
(Anthony Hope, Il prigioniero di Zenda, 1894)
La famiglia è l'associazione istituita dalla natura per provvedere alle quotidiane necessità dell'uomo.
(Aristotele, Politica, IV secolo a.C.)
Capitano incidenti anche nelle migliori famiglie.
(Charles Dickens, David Copperfield, 1849-1850)
Una famiglia è un'accolita di persone di età e di sesso diversi tese ad occultare rigorosamente imbarazzanti segreti comuni.
(Christa Wolf, Trama d'infanzia, 1976)
La famiglia a due è la struttura sociale più disprezzabile che l'umanità abbia espresso.
(Elias Canetti, Massa e potere, 1960)
Queste famiglie! Tutte uguali, eppure ciascuna così fiera di sé!
(Elias Canetti, La tortura delle mosche, 1992)
Si soffoca in ogni famiglia che non sia la propria. Anche nella propria si soffoca, ma non lo si nota.
(Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973)
La più grande unità sociale del Paese è la famiglia, o due famiglie, quella regolare e quella irregolare.
(Federico Fellini, Fellini: raccontando di me: conversazioni con Costanzo Costantini, 1996)
Chi ha moglie e figli ha consegnato ostaggi alla fortuna; moglie e figli rappresentano infatti un impedimento alle grandi imprese, così virtuose come malvagie.
(Francesco Bacone, Saggi, 1597-1625)
La famiglia è la culla dei figli e i figli sono lo scopo della vita. Tutto il futuro è della donna.
(Georg Groddeck, La famiglia, in Questione di donna, 1909)
La vita familiare come la concepiamo noi non ci è più naturale di quanto sia naturale una gabbia a un cacatoa.
(George Bernard Shaw, Oh, il matrimonio!, 1908)
Se si litiga molto, in famiglia, meglio per te. Le famiglie serene sono monoblocchi ideologici, dormitori che appisolano la genialità. Dove volano piatti c’è fermento di idee o, perlomeno, riflessi più pronti.
(Gianni Monduzzi, Manuale per difendersi dalla mamma, 1991, p. 146)
Che c’è di meglio che rifugiarsi nella famiglia, quando il resto del mondo ci sembra nemico? La famiglia è un fortino esistenziale dove la mediocrità prende colori esaltanti e non c’è fiasco che non venga nobilitato. [...] Ecco il paradosso della famiglia: l’insuccesso assume sembianze grandiose. È come al fronte: più si è bombardati, più si diventa eroi.
(Gianni Monduzzi, Manuale per difendersi dalla mamma, 1991, p. 147-148)
La famiglia è il test della libertà, perché è l'unica cosa che l'uomo libero fa da sé e per sé.
(Gilbert Keith Chesterton, Fancies versus Fads, 1923)
La famiglia [...] è il nido dell’uomo.
(Giovanni Faldella, Figurine, 1875)
Aveva spiccatissimo il senso della famiglia. Era infatti bigamo ed oltre.
(Giulio Andreotti, Il potere logora, ma è meglio non perderlo, 1990)
La Famiglia durerà quanto l'uomo. Essa è la culla dell'umanità.
(Giuseppe Mazzini, Dei doveri dell'uomo, 1860)
La famiglia è la Patria del core.
(Giuseppe Mazzini, Dei doveri dell'uomo, 1860)
La vita di famiglia perde ogni libertà e bellezza quando si fonda sul principio dell'io ti do e tu mi dai.
(Henrik Ibsen, Casa di bambola, 1879)
Anche i funerali hanno qualcosa di buono: servono per far riconciliare le famiglie.
(Jules Renard, Diario, 1925-1927, postumo)
La vita familiare è un'interferenza nella vita privata.
(Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909)
La borghesia dà storicamente alla famiglia il carattere della famiglia borghese, in cui il legame è costituito dalla noia e dal denaro e di cui fa parte la dissoluzione borghese della famiglia, nonostante la quale famiglia continua sempre a esistere.
(karl Marx, L'ideologia tedesca, 1845-1846)
La nostra bandiera nazionale dovrebbe recare una grande scritta: Ho famiglia.
(Leo Longanesi, Parliamo dell'elefante, 1947)
Le famiglie felici si somigliano tutte; le famiglie infelici sono infelici ciascuna a modo suo.
(Lev Tolstoj, Anna Karenina, 1877)
Riceviamo dalla nostra famiglia così le idee di cui viviamo come la malattia di cui moriremo.
(Marcel Proust, All'ombra delle fanciulle in fiore, 1919)
La forza di una famiglia, come la forza di un'armata, si basa sulla lealtà reciproca.
(Mario Puzo, La famiglia, 2001, postumo)
La vera società non esiste: ci sono uomini e donne, e le famiglie.
(Margaret Thatcher, dall'intervista del 23 settembre 1987; citata in Woman's Own, Douglas Keay, 31 ottobre 1987)
La famiglia è fonte delle fortune e sfortune dei popoli.
(Martin Lutero, Discorsi a tavola, 1566, postumo)
La borghesia ha strappato il commovente velo sentimentale al rapporto familiare e lo ha ricondotto a un puro rapporto di denaro.
(Marx-Engels, Manifesto del partito comunista, 1848)
Governare una famiglia è poco meno difficile che governare un regno.
(Michel de Montaigne, Saggi, 1580-1595)
Metter su famiglia è sempre un grave onere, particolarmente quando non si è sposati.
(Oscar Wilde, Vera o i nichilisti, 1880)
Re, patria e famiglia, riducono l'uomo in poltiglia.
(Piero Chiara, Il balordo, 1967)
Lavare i panni sporchi in famiglia significa proteggere chi li ha sporcati.
(Pino Caruso, Il diluvio universale. Acqua passata, 1993)
L'uomo è il capo della famiglia, la donna il collo che fa girare il capo.
(Proverbio cinese)
Per l'italiano la famiglia è tutto. Meno quel che dovrebbe essere.
(Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983)
La società e la famiglia sono simili all'arco di un palazzo: tu ne togli una pietra e tutto crolla.
(Talmud)
Non ho mai sentito che un uomo intelligente sia mai nato da una famiglia completamente stupida.
(Thomas Carlyle, On the Choice of Books, 1866)
La famiglia non va considerata come pilastro e base della società, ma come un prodotto della sua struttura economica.
(Wilhelm Reich, La rivoluzione sessuale, 1936)
Qualunque differenza possa sussistere tra famiglie di diverse classi sociali, esse hanno in comune una cosa importantissima: sono tutte esposte alla stessa atmosfera sessuo-moralistica.
(Wilhelm Reich, La rivoluzione sessuale, 1936)