Aforismi e Frasi sulla Guerra

Guerra
La guerra è […] la forma collettiva e violenta della conversazione.
(Alexandre Arnoux)
La guerra è il sistema più spiccio per trasmettere una cultura.
(Anthony Burgess)
Facciamo guerra per essere poi in pace.
(Aristotele)
Quando viene dichiarata una guerra, la prima vittima è la Verità.
(Arthur Ponsonby)
La guerra sta all'uomo come la maternità alla donna.
(Benito Mussolini)
Non ci sono mai state una buona guerra o una cattiva pace.
(Benjamin Franklin)
La guerra va incontro a tutte le esigenze, anche a quelle pacifiche.
(Bertolt Brecht)
In questioni così pericolose come la guerra, sono […] gli errori risultanti da bontà d'animo quelli maggiormente perniciosi.
(Carl von Clausewitz)
La decisione delle armi, in tutte le grandi e piccole operazioni di guerra, rappresenta ciò che nel commercio rappresenta il denaro contante.
(Carl von Clausewitz)
La guerra non è che un duello su vasta scala.
(Carl von Clausewitz, libro I, I, 2, Definizione)
La guerra non è dunque solamente un atto politico, ma un vero strumento della politica, un seguito del procedimento politico, una sua continuazione con altri mezzi.
(Carl von Clausewitz, Della guerra)
Poiché la guerra non è un atto di passione cieca, anzi, lo scopo politico è in essa predominante, è il valore di questo scopo che deve servire di misura alla grandezza dei sacrifici cui siamo disposti ad assoggettarci.
(Carl von Clausewitz)
Che la guerra risani il mondo rinnovandolo può darsi sia vero. Ciò nascerebbe dal fatto che in tempo di guerra si rimpara a vivere auspicando al domani, alla fine del presente, e non si sta attaccati al tempo come avari. Si vive cioè come i giovani. Che è l'efficacia in genere di qualunque dolore.
(Cesare Pavese)
La guerra imbarbarisce perché, per combatterla, occorre indurirsi verso ogni rimpianto e attaccamento a valori delicati, occorre vivere come se questi valori non esistessero; e, una volta finita, si è persa ogni elasticità di tornare a questi valori.
(Cesare Pavese)
Un uomo vero, nel nostro tempo, non può accettare con cautele l'ananche della guerra. O è pacifista assoluto o guerriero spietato. L'aria è cruda: o santi o carnefici.
(Cesare Pavese)
La guerra è una cosa troppo seria per lasciarla ai militari.
(Charles Maurice de Talleyrand-Périgord)
Durante la guerra si pensa solo a come andrà a finire. E si rimanda la vita.
(Christa Wolf)
È possibile sapere quando comincia la guerra, ma quando comincia la vigilia della guerra? Se ci fossero regole, bisognerebbe trasmetterle. Inciderle nella terracotta, nella pietra, tramandarle. Che cosa conterrebbero. Conterrebbero, tra le altre frasi: non fatevi ingannare da quelli della vostra parte.
(Christa Wolf)
La guerra modella gli uomini di cui si appropria.
(Christa Wolf)
Le guerre si fanno per amore della guerra. Finché non si ammetterà questo, non si riuscirà mai a combattere veramente contro le guerre.
(Elias Canetti)
La guerra è madre di tutte le cose, regina di tutte le cose.
(Eraclito, frammento in Eudemo, Ethica)
Non c'è ancora stata una guerra che, se i fatti fossero stati esposti con calma all'uomo della strada, non si sarebbe potuta evitare. L'uomo della strada è la più valida difesa contro la guerra.
(Ernest Bevin)
Il vero guaio della guerra moderna è che non da a nessuno l'opportunità di uccidere la gente giusta.
(Ezra Pound)
Le guerre si fanno per creare debiti. La guerra è il sabotaggio massimo, il sabotaggio più atroce.
(Ezra Pound)
Noi consideriamo come superata ed ancora superabile l'ipotesi della fusione amichevole dei popoli e non ammettiamo pel mondo, che un'unica igiene: la guerra.
(Filippo Tommaso Marinetti, Guerra sola igiene del mondo)
La guerra è un rozzo e violento mestiere.
(Friedrich Schiller)
Preparare la guerra è l'unico modo per mantenere la pace.
(George Washington)
La Guerra Totale è la Società moderna stessa, al suo più alto grado di efficienza.
(Georges Bernanos)
Ogni guerra civile si trasforma in guerra di religione.
(Georges Bernanos)
Ah, Dio, com'è bella la guerra con i suoi canti i suoi lunghi ozi.
(Guillaume Apollinaire)
Soldati del passato dove sono le guerre / dove sono le guerre d'un tempo.
(Guillaume Apollinaire)
La guerra non viene più dichiarata ma proseguita. L'inaudito è diventato quotidiano.
(Ingeborg Bachmann)
L'arte della guerra è l'arte di distruggere gli uomini, la politica è l'arte d'ingannarli.
(Jean Baptiste Le Rond d'Alembert)
Ogni guerra di libertà è sacra, ogni guerra di oppressione è maledetta.
(Jean-Baptiste Henri Lacordaire)
Quando i ricchi si fanno la guerra tra loro, sono i poveri a morire.
(Jean-Paul Sartre)
L'umanità deve porre fine alla guerra, o la guerra porrà fine all'umanità.
(John Fitzgerald Kennedy, "Messaggio all'ONU", 25 settembre 1961)
La guerra non ci si propone più come un'alternativa razionale.
(John Fitzgerald Kennedy, "Messaggio all'ONU", 25 settembre 1961)
Perché la guerra che altro può generare, se non guerra senza fine?
(John Milton)
La guerra non è un istinto ma un'invenzione.
(José Ortega y Gasset, La ribellione delle masse)
Non è la fame, ma, al contrario, l'abbondanza, l'eccesso di energia, a provocare la guerra.
(José Ortega y Gasset)
La guerra è la libertà del soldato.
(Joseph Roth)
La guerra in un primo momento è la speranza che a uno possa andar meglio, poi l'attesa che all'altro vada peggio, quindi la soddisfazione perché l'altro non sta per niente meglio e infine la sorpresa perché a tutti e due va peggio.
(Karl Kraus)
Nessuna grande rivoluzione, come la storia dimostra, si è compiuta senza guerra civile.
(Lenin)
"Se tutti si battessero soltanto secondo le proprie opinioni, la guerra non si farebbe mai," disse il principe Andrea. "E questa sarebbe una bellissima cosa," rispose Pierre.
(Lev Tolstoj, Guerra e pace)
La guerra non è un'amenità, ma l'opera più ignobile nella vita; bisogna capirlo, e non giocare alla guerra.
(Lev Tolstoj)
La guerra e la malattia, questi due infiniti dell'incubo.
(Louis-Ferdinand Céline)
La politica è guerra senza spargimento di sangue e la guerra è politica con spargimento di sangue.
(Mao Tse-tung)
La storia dimostra che le guerre si dividono in due categorie: le guerre giuste e le guerre ingiuste. Tutte le guerre progressiste sono giuste e tutte le guerre che impediscono il progresso sono ingiuste.
(Mao Tse-tung)
Avete mai notato quanti meno sono i premiati nella guerra che i morti?
(Miguel de Cervantes)
Un impero fondato con la guerra, con la guerra deve mantenersi.
(Montesquieu)
In guerra, come in amore, per venire a termine bisogna avvicinarsi.
(Napoleone Bonaparte)
In guerra, qualunque parte possa vantarsi di aver vinto, non ci sono vincitori, tutti sono perdenti.
(Neville Chamberlain, Discorso del 3 luglio a Kettering)
La guerra non è una maledizione insita nella nostra natura: è una maledizione insita nella Vita. Non ci si sottrae alla guerra perché la guerra fa parte della Vita.
(Oriana Fallaci)
Quasi niente quanto la guerra, e niente quanto una guerra ingiusta, frantuma la dignità dell'uomo.
(Oriana Fallaci)
Finché la guerra sarà considerata una cosa malvagia, conserverà il suo fascino. Quando sarà considerata volgare, cesserà di essere popolare.
(Oscar Wilde, Il critico come artista)
La storia umana in periodo di alta civiltà è la storia delle potenze politiche. Forma di questa storia è la guerra. Anche la pace ne fa parte, è la prosecuzione della guerra con altri mezzi.
(Oswald Spengler)
Quanto più forti siamo, tanto meno probabile è la guerra.
(Otto von Bismarck)
Questa cosa ingiustissima si verifica in ogni guerra; che tutti rivendicano a sé il merito dei successi, mentre la colpa degli insuccessi viene fatta ricadere su uno solo.
(Publio Cornelio Tacito)
Da una parte, la guerra è soltanto il prolungamento di quell'altra guerra che si chiama concorrenza e che fa della produzione stessa una semplice forma di lotta per la supremazia; dall'altra, tutta la vita economica contemporanea è orientata verso una guerra futura.
(Simone Weil)
La guerra è sempre stata, in tutte le epoche, l'argomento principe nelle conversazioni fra uomini. La guerra è la poesia dell'uomo, in virtù della guerra egli pretende attenzione e sollievo per tutta la vita.
(Thomas Bernhard)
Dimostratevi pronti alla guerra e avrete la pace.
(Tito Livio)
La guerra nutre se stessa.
(Tito Livio)
Potevano scegliere fra il disonore e la guerra. Hanno scelto il disonore e avranno la guerra.
(Winston Churchill)