Aforismi e Frasi sulla Medicina

La medicina
Gli errori della della medicina di un secolo costituiscono le credenze popolari del secolo successivo.
(Alonzo Clark)
La medicina è la mia legittima sposa, mentre la letteratura è la mia amante: quando mi stanco di una, passo la notte con l'altra.
(Anton Čechov)
La medicina è un'arte che esercitiamo in attesa di scoprirla.
(Émile Deschamps)
Un medico coscienzioso deve morire con il malato se non possono guarire insieme.
(Eugène Ionesco)
La medicina è fatta per i pazienti e per il popolo; non è fatta per i guadagni.
(George W. Merck)
La medicina dovrebbe studiare piuttosto il modo di far cessare il dolore, che la malattia; più di far meno patire, che di far molto vivere.
(Giuseppe Prezzolini, Il Centivio)
Niente da dire contro i medici, gente grandiosa, prima quando si aveva una puntura di zanzara ci si grattava, oggi ci possono prescrivere dodici pomate diverse e nessuna serve.
(Gottfried Benn)
Dico spesso che un grande dottore uccide più gente che un grande generale.
(Gottfried Wilhelm von Leibniz)
Quasi tutti i medici hanno la loro malattia preferita.
(Henry Fielding)
Il vero miracolo della medicina moderna è di natura diabolica: consiste nel far sopravvivere non solo singoli individui, ma popolazioni intere, a livelli di salute personale disumanamente bassi.
(Ivan Illich)
La medicina è la sola professione che lotta incessantemente per distruggere la ragione della propria esistenza.
(James Bryce)
Finché gli uomini potranno morire, e ameranno vivere, il medico sarà oggetto di ironia, e pagato profumatamente.
(Jean de La Bruyère, I caratteri)
Ho poca fede nella medicina dei dottori, ma ne ho molta in quella dei veri amici.
(Jean-Jacques Rousseau)
La medicina, arte più perniciosa che pretende guarire gli uomini di tutti i mali. Non so, per parte mia, di quali malattie i medici ci guariscano, ma so che ce ne danno di ben funeste: la vigliaccheria, la pusillanimità, la credulità, il terrore della morte; se guariscono i corpi, uccidono il coraggio.
(Jean-Jacques Rousseau, Emilio o dell'educazione, 1762)
Non discuto che la medicina possa essere utile ad alcuni uomini, ma dico che è funesta al genere umano.
(Jean-Jacques Rousseau, Emilio o dell'educazione, 1762)
Si credeva che Apollo, dio della medicina, fosse anche quello che mandava le malattie. In origine i due mestieri ne formavano uno solo; è ancora così.
(Jonathan Swift)
Ognuno, se sapesse quel che i medici fanno, gli cederebbe volentieri la metà dei propri beni, a patto che non si accostassero mai troppo.
(Lev Tolstoj)
La medicina è un compendio degli errori successivi e contraddittori dei medici […]. Sicché credere alla medicina sarebbe suprema follia, se non crederci non fosse una follia peggiore, poiché da quell'accumularsi di errori è pur scaturita, alla lunga, qualche verità.
(Marcel Proust, I Guermantes)
Tutte le scoperte della medicina si possono ricondurre alla breve formula: l'acqua bevuta moderatamente, non è nociva.
(Mark Twain)
La medicina crea persone malate, la matematica persone tristi e la teologia peccatori.
(Martin Lutero, Apophthegmata)
La medicina è un'opinione.
(Massimo Bontempelli)
I medici sono gli uomini d'affari della scienza. Alcuni medici hanno la passione della loro scienza: ne sono i poeti.
(Maurice Sachs)
La medicina è l'arte di accompagnare con parole greche all'estrema dimora.
(Pitigrilli)
Il posto della medicina è nel fiume della vita non sulle sue rive.
(René Sand)
Della medicina, [...], tutto si può dire tranne che sia una scienza esatta.
(Rosario Magrì)
La medicina è una scienza sociale, e la politica non è altro che medicina su vasta scala.
(Rudolf Virchow)
L'arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre la natura cura la malattia.
(Voltaire)
La Medicina è la scienza dell'incertezza e l'arte della probabilità.
(William Osler)