Aforismi e Frasi sulla Natura

Natura
Frasi celebri, citazioni e aforismi sulla natura
Non accusiamo la nostra buona madre [la natura] di essere stata crudele con noi e di averci riserbata una particolare disgrazia in qualunque modo ci abbia creati; essa, che non conosce ingiustizia, ci scodella la vita a tutti con lo stesso romaiolo, maternamente, simile a una ben misurata minestra.
(Aldo Palazzeschi, Il gobbo, da Il palio dei buffi, 1937)
La natura è davvero l'unica cosa che non tollera surrogati.
(Anna Frank, Diario di Anna Frank, 1947, postumo)
Dico che non potete sopprimere la natura. Se lo tentate, essa si rivolterà contro di voi, e farà strazio di voi.
(Archibald Joseph Cronin, Le chiavi del regno, 1941)
In tutte le cose della natura c'è qualcosa di meraviglioso.
(Aristotele, Le parti degli animali, I, 5)
La natura aborre dal vuoto.
(Aristotele)
La natura è un principio e una causa del movimento e della quiete in tutto ciò che esiste di per sé e non per accidente.
(Aristotele, Fisica, IV secolo a.C.)
La natura non fa nulla d'inutile.
(Aristotele, Politica, IV secolo a.C.)
Madre Natura è una puttana.
(Arthur Bloch, Corollario alla Legge di Murphy, 1977)
Per la mente umana, una cosa è dedurre dai fenomeni della natura le leggi che essa stessa vi ha messo; può essere una cosa molto più difficile dedurre le leggi su cui non ha nessun controllo. È persino possibile che le leggi che non hanno origine nella mente siano irrazionali, e che non riusciamo mai a formularle.
(Arthur Eddington, Spazio, tempo e gravitazione, 1920)
La natura ha delle perfezioni per mostrare che è l'immagine di Dio, e dei difetti per mostrare che ne è soltanto l'immagine.
(Blaise Pascal, Pensieri, 1669, postumo)
Grande e verde / che muori e rinasci continua, / taciturna che dentro a gran voce mi parli, / Natura.
(Camillo Sbarbaro, Grande e verde, Primizie, 1958)
E che è l'istinto se non lo specchio fedele, se non ciò che obbedisce in corrispondenza a tutte le manifestazioni della natura?
(Carlo Maria Franzero, Il fanciullo meraviglioso, 1920)
La Natura è un tempio dove pilastri vivi / mormorano a tratti indistinte parole; / l'uomo passa, tra foreste di simboli / che l'osservano con sguardi familiari.
(Charles Baudelaire, Corrispondenze, da I fiori del male, 1857-1861)
Il vivere secondo natura è vivere secondo virtù, cioè secondo la natura singola e la natura dell'universo, nulla operando di ciò che suole proibire la legge a tutti comune, che è identica alla retta ragione diffusa per tutto l'universo ed è identica anche a Zeus, guida e capo dell'universo.
(Diogene Laerzio, Vite e dottrine dei filosofi, VII, 88)
La natura esagera.
(Emil Cioran, Squartamento, 1979)
Non bisogna far violenza alla natura, ma persuaderla.
(Epicuro, Sentenze vaticane, III secolo a.C.)
La natura è spesso nascosta, qualche volta sopraffatta, molto raramente estinta.
(Francesco Bacone, Saggi, 1597-1625)
La natura non si domina, se non ubbidendole.
(Francesco Bacone, Novum Organum, 1620)
La natura non ammette bruschi mutamenti senza risentimento eccessivo.
(François Rabelais, Gargantua e Pantagruel, 1534)
Ci troviamo così bene nella libera natura, perché essa non ha alcuna opinione su di noi.
(Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878)
La Natura deve essere lo Spirito visibile, lo Spirito è Natura invisibile.
(Friedrich Schelling, Idee per una filosofia della natura, 1797)
Estrema temerità mi è parsa sempre quella di coloro che voglion far la capacità umana, misura di quanto possa e sappia operar la natura; dove che, all'incontro, e' non è effetto alcuno in natura per minimo che e' sia, all'intera cognizion del quale possano arrivare i più specolativi ingegni.
(Galileo Galilei, Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, 1632)
Io potrei con molti altri esempi spiegar la ricchezza della natura nel produr suoi effetti con maniere inescogitabili da noi, quando il senso e l'esperienza non lo ci mostrasse. La quale [l'esperienza] ancor talvolta non basta a supplire alla nostra incapacità.
(Galileo Galilei, Il Saggiatore, 1623)
La natura, il vicario di Dio onnipotente.
(Geoffrey Chaucer, Il parlamento degli uccelli, XIV secolo)
Nella natura non vediamo parole, ma sempre soltanto iniziali di parole, e quando andiamo a leggerle troviamo che le nuove cosiddette parole sono a loro volta nulla più che iniziali di altre parole.
(Georg Christoph Lichtenberg, Osservazioni e pensieri)
La natura è grande, la ragione è piccola.
(Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri)
O natura, o natura, / perché non rendi poi / quel che prometti allor? Perché di tanto / inganni i figli tuoi?
(Giacomo Leopardi, A Silvia, dai Canti)
Le cose fuori del loro stato naturale né vi si adagiano né vi durano.
(Giambattista Vico, Principi di Scienza Nuova, 1725)
La natura umana ha, anche lei, strane ragioni bicornute che il cuore certamente ignora.
(Graham Greene, Il terzo uomo, 1950)
Le regole della natura non hanno eccezioni.
(Herbert Spencer, Social Statics, 1851)
Un prodotto organizzato della natura è un prodotto dove tutto è reciprocamente fine e mezzo; in esso, nulla d'inutile, privo di scopo, o dovuto a un cieco meccanismo naturale.
(Immanuel Kant, Critica del Giudizio, 1790)
Ogni cosa avviene conforme a natura.
(Ippocrate, L'aria, le acque, i luoghi, 22)
La natura ha fatto l'uomo felice e buono, ma la società lo deprava e lo rende miserabile.
(Jean-Jacques Rousseau, Rousseau giudice di Jean-Jacques, 1780-1782, postumo)
La natura, vedi, è una sorta di libro vivente incompreso, eppure non incomprensibile.
(Johann Wolfgang von Goethe, Missiva, 1774)
Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine.
(Kahlil Gibran, Il profeta, 1923)
Per il naturalista […] è motivo di sempre nuova ammirazione che la natura crei tutte le sue grandi opere senza mai trasgredire alle sue stesse leggi.
(Konrad Lorenz, Il cosiddetto male, 1963)
La natura è costretta dalla ragione della sua legge, che in lei infusamente vive.
(Leonardo da Vinci, da Aforismi, novelle e profezie, 1993)
La natura è piana d'infinite ragioni che non furon mai in isperienza.
(Leonardo da Vinci, Scritti letterari)
Chi ama troppo la natura rischia di perdere il resto del mondo. Il poeta deve respingere le moine del creato.
(Leonardo Sinisgalli, L'età della luna, 1962)
Felicità è trovarsi con la natura, vederla, parlarle.
(Lev Tolstoj, I cosacchi, 1863)
La natura non procede per salti.
(Linneo, Philosophia botanica, 1751)
La natura è una cosa spaventosa e anche quando è decisamente addomesticata, come al Bois, continua a dare una sorta di angoscia ai veri cittadini.
(Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932)
Tutta la moderna concezione del mondo si fonda sull'illusione che le cosiddette leggi naturali siano spiegazioni dei fenomeni naturali.
(Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1922)
Tutto quanto è in armonia con te, o mondo, è in armonia anche con me. Nulla di ciò che per te giunge al momento opportuno, giunge per me prematuro o tardivo; tutto è frutto per me, ciò che portano le tue stagioni, o Natura. Tutto viene da te, tutto ha in te la sua essenza, tutto a te rifluisce.
(Marco Aurelio, Colloqui con sé stesso, 166-180 ca.)
La natura non è altro che una poesia enigmatica.
(Michel de Montaigne, Saggi, 1580-1595)
Se certi fatti ci sembrano straordinari, ciò è frutto della nostra ignoranza della natura, non dell 'essenza della natura.
(Michel de Montaigne, Saggi, 1580-1595)
Era una bella mattinata. Si è già parlato dell'insensibilità della Natura nei momenti di umana sofferenza; basterà dire che in tale occasione la Natura era più che all'altezza della sua reputazione.
(Pelham G. Wodehouse, Bill the Conqueror, 1924)
La natura infatti è sempre stata la peggior nemica dell'uomo pre-tecnologico, che in passato ha dovuto lottare quotidianamente contro le sue insidie: le intemperie, gli insetti, le infezioni, la fame, gli animali. Soltanto quando ha potuto dominare la natura ha cominciato ad apprezzarla e a godere dei suoi aspetti più belli.
(Piero Angela, Viaggi nella scienza, 1982)
È tutt'altro che facile dire se la natura si sia dimostrata per l'uomo una madre generosa o una spietata matrigna.
(Plinio il Vecchio, Storia della natura, 77-78 d.C.)
L'artista è l'amante della Natura, perciò è il suo schiavo e il suo padrone.
(Rabindranath Tagore, Uccelli erranti, 1916)
Tutto è artificio, poiché la natura è l'arte di Dio.
(Thomas Browne, Religio Medici, 1643)
Non può nascere nulla / dal nulla.
(Tito Lucrezio Caro, La natura delle cose, I secolo a.C.)