Aforismi e Frasi sulla Povertà

Povertà
La povertà […] lascia in chi l'ha vissuta un'insofferenza che mal sopporta che si parli di miseria senza conoscenza di causa.
(Albert Camus, Prefazione a Louis Guilloux, La casa del popolo)
La povertà è una condizione la cui virtù è la generosità.
(Albert Camus, Taccuini, 1935-1959)
I poveri, ci vuoi poco a farli comparir birboni.
(Alessandro Manzoni, I promessi sposi, 1827-1842)
Poveri. Infelici che non sono in grado di pagare le tasse.
(Ambrose Bierce, Il Dizionario del Diavolo, 1911)
La povertà è una compagna ardente e terribile; è la più antica nobiltà del mondo. Ben pochi ne sono degni.
(André Suarès, Péguy, 1915)
Grande pena è per il povero procurarsi quello che gli manca, e per il ricco grande fatica è custodire quello che gli avanza.
(Antonio de Guevara, Epistole familiari, 1539-1541)
La peggior povertà non è di chi non abbia abbastanza, ma di chi sempre desideri più che non ha.
(Arturo Graf, Ecce Homo, 1908)
Si applaudono le sciocchezze di un ricco mentre non si presta neppure orecchio alle massime di un povero.
(Baltasar Graciàn, da Opere di Lorenzo Graciàn, Vol. II, 1734, p. 334)
D'accordo: la povertà non è una vergogna. Ma quel che m'insospettisce è il fatto che questa sentenza sia stata inventata dai ricchi.
(Carl Schurz, da Aforismi su denaro, ricchezza e povertà, di Wilhelm Mühs, 1995)
Solo i poveri conoscono il significato della vita; chi ha soldi e sicurezza può soltanto tirare a indovinare.
(Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972)
Né oggi né mai la ricchezza basta a conferire classe a un uomo, ma oggi più che mai la povertà lo declassa.
(Charles Maurras, L'avvenire dell'intelligenza, 1905)
L'amara povertà non ha in sé nulla di più crudele del fatto che rende ridicoli gli uomini.
(Decimo Giunio Giovenale, Satire, II secolo d.C.)
Non è facile emergere per coloro alle cui virtù è ostacolo la scarsezza dei mezzi.
(Decimo Giunio Giovenale, Satire, II secolo d.C.)
La miseria ha i suoi gesti. Il corpo stesso alla lunga prende abitudini da povero.
(Edmond e Jules de Goncourt, Idee e sensazioni, 1866)
Il bambino era malato dalla nascita, colpito da una malattia della quale possono liberarsi solo gli uomini più vitali; voglio dire la povertà, fra le malattie la più mortale e la più imperiosa.
(Eugene O'Neill, Nebbia, 1914)
Dicono che chi è sazio non può capire chi è affamato; io aggiungo che un affamato non capisce un altro affamato.
(Fëdor Dostoevskij, Umiliati e offesi, 1861)
Il grido del povero sale fino a Dio, ma non arriva alle orecchie dell'uomo.
(Félicité de Lamennais, Parole di un credente, 1834)
L'illusione della ricchezza è fra le cause maggiori della povertà.
(Francesco Bacone, La grande instaurazione, 1620)
Il male più grande e il peggiore dei delitti è la povertà.
(George Bernard Shaw, Il maggiore Barbara, 1905-1907)
La mancanza di denaro è la radice di ogni male.
(George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903)
Vi saranno sempre dei poveri in mezzo a voi, per la ragione che vi saranno sempre dei ricchi, cioè degli uomini avidi e duri che cercano non tanto il possesso quanto il potere.
(Georges Bernanos, Diario di un curato di campagna, 1936)
Io amo i poveri, e soffrirei in un mondo senza poveri; i poveri sono le brioches dell'anima.
(Giorgio Manganelli, De Amicis, A e B, da Le Interviste impossibili, 1975)
Chi poco ha, caro tiene.
(Giovanni Verga, Dal tuo al mio, 1906)
Uomo povero ha i giorni lunghi.
(Giovanni Verga, I Malavoglia, 1881)
Mi sono fatto strada dal nulla ad uno stato di estrema povertà.
(Groucho Marx, dal Film: Monkey Business - Quattro folli in alto mare, 1931)
La povertà è una sordina che agisce su tutte le forme dell'attività umana, non esclude le spirituali.
(Henry Louis Mencken, Un libro di prefazioni, 1917)
Di tutte le più stravaganti pretese che l'umanità avanza sull'umanità, nulla supera la critica rivolta alle abitudini dei poveri da parte delle persone che vivono in una bella casa, si scaldano bene e si nutrono meglio.
(Herman Melville, Il pudding del poverello e le briciole del riccone, 1854)
L'avarizia comincia dove finisce la povertà.
(Honoré de Balzac, Illusioni perdute, 1837-1843)
La povertà e la speranza sono madre e figlia. Intanto che ci si intrattiene con la figlia si dimentica la madre.
(Jean Paul, citato in Lothar Schmidt, Aforismi dalla A alla Z, 1980)
Ci sono due specie di poveri, quelli che sono poveri insieme e quelli che son poveri da soli. I primi sono i veri, gli altri sono soltanto dei ricchi che non hanno avuto fortuna.
(Jean-Paul Sartre, Il diavolo e il buon Dio, 1951)
Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri a morire.
(Jean-Paul Sartre, Il diavolo e il buon Dio, 1951)
Esser poveri è il meno. È l'esser conosciuti come poveri che fa male. Non è il freddo che fa correre tanto in fretta un uomo senza cappotto.
(Jerome Klapka Jerome, I pensieri oziosi di un ozioso, 1886)
La povertà stessa, quando è immeritata, rende orgogliosi.
(Johann Wolfgang von Goethe, Arminio e Dorotea, 1798)
Il povero intelligente è un osservatore assai più sottile che non il ricco intelligente. ...Ogni suo passo presenta, per così dire, un compito, una fatica ai suoi pensieri e sentimenti.
(Knut Hamsun, Fame, 1890)
L'arte di essere felici pur essendo poveri si riassume tutta in una frase: potrebbe andar peggio.
(Li Li Weng, L'arte di vivere)
La povertà è il solo lusso delle persone oneste.
(Libero Bovio, Don Liberato si spassa, 1941)
È con i poveri che i ricchi si fanno la guerra.
(Louis Blanc, Organizzazione del lavoro, 1839)
Per ogni povero che impallidisce di fame, c'è un ricco che impallidisce di paura.
(Louis Blanc, Organizzazione del lavoro, 1839)
Per il povero a questo mondo ci sono due principali modi di crepare, o per l'indifferenza assoluta degli altri in tempo di pace, o per la loro passione omicida quando viene la guerra.
(Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932)
Quando non si hanno soldi da dare ai poveri, è meglio star zitti. Quando gli si parla d'altro che non siano i soldi, li si inganna, si mente, quasi sempre.
(Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932)
Quasi tutti i desideri del povero sono puniti con la prigione.
(Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932)
In verità non è povertà, se è lieta; povero è non chi possiede poco, ma chi desidera di più.
(Lucio Anneo Seneca, Lettere morali a Lucilio, 65 d.C.)
Un povero, che vuol far quattrini, non riesce a metterli insieme; il denaro si prende col denaro, come i grandi elefanti con altri elefanti.
(Mahābhārata, Poema epico indiano, IV secolo a.C. - IV secolo d.C.)
La saggezza del povero è condannata a restare sempre in ombra, e le nebbie e le nuvole che la ottenebrano sono la miseria e il bisogno.
(Miguel de Cervantes, Novelle esemplari, 1613)
I poveri sono i negri d'Europa.
(Nicolas Chamfort, Massime e pensieri, 1795, postumo)
Quando la borsa si restringe, la coscienza si allarga.
(Noël du Fail, Les Contes et Discours d'Eutrapel, 1585)
"La povertà non è un vizio." Lo credo bene! Un vizio è piacevole.
(Paul Léautaud, Passe-Temps, 1928)
Si lamentava un saggio della sua miseria, e era andato in un prato a mangiare erba. Si voltò e vide che un altro mangiava le erbe che lui aveva lasciato indietro.
(Pedro Calderón de la Barca, La vita è sogno, 1635)
Alla povertà mancano molte cose, all'avarizia tutte.
(Publilio Siro, Sentenze, I secolo a.C.)
Al povero va sempre male.
(Publio Ovidio Nasone, Fasti, I, 218)
La Fame cattiva consigliera e la Povertà vergognosa.
(Publio Virgilio Marone, Eneide, VI, 276)
La povertà è come una grande luce in fondo al cuore.
(Rainer Maria Rilke, Il libro della povertà e della morte, 1903)
Anche la miseria è un'eredità.
(Riccardo Bacchelli, Il diavolo al Pontelungo, 1927-1957)
Chi va con fame a mensa e stracci a letto / di piume e di sapor non ha bisogno.
(Salvator Rosa, Satire, 1695, postume)
Pensa che quando ero piccolo ero talmente povero che anche l'arcobaleno lo vedevo in bianco e nero.
(Silvio Orlando, citato in Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Baldini & Castoldi, 1995)
La povertà insegna tutte le arti.
(Tito Maccio Plauto, Stico, III secolo a.C.)
Pensiamo che non sia un disonore riconoscersi poveri, ma che sia un'autentica degradazione non tentar di liberarsi dalla povertà.
(Tucidide, Guerra del Peloponneso, V secolo a.C.)
Quaggiù la povertà è vergogna che nessun merito lava.
(Ugo Foscolo, Epistolario, 1794-1824)
La vita è una cella un po' fuori dell'ordinario, più uno è povero più si restringono i metri quadrati a sua disposizione.
(Vasco Pratolini, Cronache di poveri amanti, 1946)
In verità, la povertà per i ricchi e un'anomalia. È difficile capire perché la gente che vuole mangiare non suoni la campanella per far portare la cena.
(Walter Bagehot, Studi letterari, II, 1891, p. 160)
La miseria abitua gli uomini a strani compagni di letto.
(William Shakespeare, La tempesta, Atto II, Scena II)