Aforismi e Frasi sull'Uomo

Uomo - Inteso come essere umano.

Uomo
Se un uomo è deciso a dare il massimo di se stesso, non ha tempo da perdere in liti personali e non può permettersi le eventuali conseguenze, come perdere la calma e l’autocontrollo. È meglio cedere il passo ad un cane piuttosto che essere morsicato per una questione di principio. Anche se lo si ammazzasse, nessuno riuscirebbe a togliere il morso.
(Abraham Lincoln)
L'uomo è come un albero, la fatica del corpo sono le foglie, la custodia del cuore il frutto.
(Agatone)
L'uomo è la sola creatura che si rifiuta di essere ciò che è.
(Albert Camus)
L'uomo non è del tutto colpevole, poiché non ha cominciato la storia; né del tutto innocente, poiché la continua.
(Albert Camus)
Il valore di un uomo dovrebbe essere misurato in base a quanto dà e non in base a quanto è in grado di ricevere.
(Albert Einstein)
Il vero valore di un uomo si determina esaminando in quale misura e in che senso egli è giunto a liberarsi dall'io.
(Albert Einstein)
Io appartengo all'unica razza che conosco, quella umana.
(Albert Einstein)
Le persone sono come le biciclette: riescono a mantenere l'equilibrio solo se continuano a muoversi.
(Albert Einstein)
Nessuno è infallibile. La creazione dell'uomo ne è la prova.
(Alessandro Morandotti)
Forse solo in paradiso l'umanità vivrà per il presente; finora è sempre vissuta d'avvenire.
(Anton Čechov)
L'uomo diventerà migliore soltanto quando gli mostrerete come è fatto.
(Anton Čechov)
L'uomo è il principio delle azioni.
(Aristotele)
Tutti gli uomini per natura tendono al sapere.
(Aristotele)
L'essere umano è, in fondo, un animale selvaggio e terribile. Noi lo conosciamo soltanto domato e addomesticato da quella che chiamiamo la civiltà.
(Arthur Schopenhauer)
L'uomo è un microcosmo, non in senso naturalistico, ma in senso storico, compendio della storia universale.
(Benedetto Croce)
Ciò che gli uomini vogliono realmente non è la conoscenza, ma la certezza.
(Bertrand Russell)
Condizione dell'uomo: incostanza, noia, inquietudine.
(Blaise Pascal)
Gli uomini, non avendo nessun rimedio contro la morte, la miseria e l'ignoranza, hanno stabilito, per essere felici, di non pensarci mai.
(Blaise Pascal)
L'uomo non è né angelo né bestia, e la disgrazia è che chi vuole fare l'angelo finisce col fare la bestia.
(Blaise Pascal)
La grandezza dell'uomo è grande nel suo conoscersi miserabile. L'albero non si sa miserabile.
(Blaise Pascal)
Perché, infine, che cos'è l'uomo nella natura? Un niente in confronto all'infinito, un tutto in confronto al niente, qualcosa di mezzo fra niente e tutto.
(Blaise Pascal)
Non sappiamo niente dell'uomo, molto poco. La sua psiche dovrebbe essere studiata perché siamo l'origine di tutti i mali che esistono.
(Carl Gustav Jung)
Un uomo che non è mai passato attraverso l'inferno delle passioni non le ha mai superate.
(Carl Gustav Jung)
L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.
(Charles Darwin)
La specie umana, secondo la migliore teoria che posso formarmi su di essa, è composta di due razze distinte, gli uomini che prendono a prestito e gli uomini che prestano.
(Charles Lamb)
Il mondo è cominciato senza l'uomo e finirà senza di lui.
(Claude Lévi-Strauss)
L'uomo saggio agisce prima di parlare ed in seguito parla secondo la sua azione.
(Confucio)
L'uomo è un piccolo mondo.
(Democrito)
Tra il grand'uomo e il pover'uomo c'è, a far da ponte, l'uomo.
(Dino Basili)
Tutti gli uomini credono tutti gli uomini mortali, tranne se stessi.
(Edward Young)
Il pericolo del passato era che gli uomini diventassero schiavi. Il pericolo del futuro è che diventino robot.
(Erich Fromm)
L'uomo è l'unico animale per il quale la sua stessa esistenza è un problema che deve risolvere.
(Erich Fromm, Dalla parte dell'uomo, 1947)
Nel diciannovesimo secolo il problema era che Dio è morto; nel ventesimo secolo il problema è che è morto l'uomo.
(Erich Fromm)
"Allora dev'essere molto pericoloso essere un uomo." "Lo è, signora. E solamente pochi ce la fanno. È un mestiere difficile, e al fondo c'è la tomba."
(Ernest Hemingway)
L'uomo è un animale sociale che detesta i suoi simili.
(Eugène Delacroix)
Se gli dèi esaudissero le preghiere degli uomini, l'umanità verrebbe dissolta a causa di tutti i mali che gli uomini si invocano l'un l'altro.
(Euripide)
L'uomo è un organismo ultracomplicato. Se è destinato all'estinzione, scomparirà per mancanza di semplicità.
(Ezra Pound)
Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui.
(Ezra Pound)
Io penso che un uomo senza utopia, senza sogno, senza ideali, vale a dire senza passioni e senza slanci sarebbe un mostruoso animale fatto semplicemente di istinto e di raziocinio, una specie di cinghiale laureato in matematica pura.
(Fabrizio De Andrè)
Io credo che se il diavolo non esiste, e quindi è stato creato dall'uomo, questi lo ha creato a sua immagine e somiglianza.
(Fëdor Dostoevskij)
Un essere che s'adatta a tutto: ecco, forse, la miglior definizione che si possa dare dell'uomo.
(Fëdor Dostoevskij)
L'uomo è una corda tesa fra l'animale e il Superuomo – una corda sopra un abisso.
(Friedrich Nietzsche)
Mi dicono che l'uomo ama se stesso. Ahimè, come dev'essere grande questo amore di sé. Quanto disprezzo deve vincere!
(Friedrich Nietzsche)
Non la forza, ma la costanza di un alto sentimento fa gli uomini superiori.
(Friedrich Nietzsche)
L'uomo è, sopra tutto, un animale accomodativo. Non c'è turpitudine o dolore a cui non s'adatti.
(Gabriele D'Annunzio)
Ogni uomo è un abisso, a uno gira la testa se ci guarda dentro.
(Georg Büchner)
Che l'uomo sia la più nobile creatura del mondo, si può dedurlo dal fatto che nessun'altra creatura lo ha mai contraddetto su questo punto.
(Georg Christoph Lichtenberg)
L'uomo ragionevole si adatta al mondo; l'irragionevole insiste nel tentar di adattare il mondo a sé. Quindi, ogni progresso dipende dall'uomo irragionevole.
(George Bernard Shaw)
L'uomo è l'unica creatura che consuma senza produrre.
(George Orwell)
I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini trovano il nulla nel tutto.
(Giacomo Leopardi)
Nessuna cosa maggiormente dimostra la grandezza e la potenza dell'umano intelletto, né l'altezza e nobiltà dell'uomo, che il poter l'uomo conoscere e fortemente sentire la sua piccolezza.
(Giacomo Leopardi)
L'uomo più forte sulla terra è quello che è più solo.
(Henrik Ibsen)
Quale è il primo dovere dell'uomo? La risposta è breve: essere se stesso.
(Henrik Ibsen)
È molto di più e molto più importante ciò che gli esseri umani hanno in comune, di quello che ognuno tiene per sé e lo distingue dagli altri.
(Hermann Hesse)
Ogni uomo ha un suo compito nella vita, e non è mai quello che egli avrebbe voluto scegliersi.
(Hermann Hesse)
Si può considerare l'uomo come un animale di specie superiore che produce filosofie e poemi pressapoco come i bachi da seta fanno i loro bozzoli e le api i loro alveari.
(Hippolyte Taine)
Dalla mollezza di una spugna bagnata fino alla durezza di una pietra pomice, ci sono infinite sfumature. Ecco l'uomo.
(Honoré de Balzac)
Gli uomini! Santa pazienza! Se mai impareranno a volare, come un qualsiasi passerotto, non la smetteranno più di vantarsene!
(Hugh Lofting)
Finché l'uomo si considera importante i suoi occhi sono ciechi, incapaci di vedere il cielo.
(Isaac Bashevis Singer)
L'uomo è l'errore di Dio.
(Isaac Bashevis Singer)
L'uomo è una cosa schifosa. Se lo picchi si mette a urlare, ma se è l'altro che viene picchiato, allora costruisce una teoria.
(Isaac Bashevis Singer)
Ogni persona è un nuovo esperimento nel laboratorio di Dio.
(Isaac Bashevis Singer)
Per ciascuno di noi v'è un giorno, più o meno triste, più o meno lontano, in cui deve infine accettare di essere uomo.
(Jean Anouilh)
L'uomo è un miracolo senza interesse.
(Jean Rostand)
L'uomo è un essere nel quale l'essenza è preceduta dall'esistenza.
(Jean-Paul Sartre)
L'uomo non è niente altro che quello che progetta di essere; egli non esiste che nella misura in cui si realizza; non è, dunque, niente altro che l'insieme dei suoi atti, niente altro che la sua vita.
(Jean-Paul Sartre)
L'uomo, microcosmo di pazzia.
(Johann Wolfgang von Goethe)
L'uomo abitualmente sorride, ma non è un animale indagatore.
(Joseph Conrad)
Gli uomini hanno un'idea incredibilmente sbagliata della loro posizione nella natura; e questo errore è inestirpabile.
(Joseph de Maistre)
Non esiste, nel mondo, l'uomo. Nella mia vita ho visto dei francesi, degli italiani, dei russi, ecc.; so persino, grazie a Montesquieu, che si può essere persiani, ma quanto all'uomo, dichiaro di non averlo incontrato mai; se esiste, è a mia insaputa.
(Joseph de Maistre)
Ciascun uomo è un'umanità, una storia universale.
(Jules Michelet)
Il migliore fra gli uomini è colui che arrossisce quando lo lodi e rimane in silenzio quando lo diffami.
(Kahlil Gibran)
Il significato di un uomo non va ricercato in ciò che egli raggiunge, ma in ciò che vorrebbe raggiungere.
(Kahlil Gibran)
Il valore di un uomo si misura dalle poche cose che crea, non dai molti beni che accumula.
(Kahlil Gibran)
Il diavolo è un ottimista se crede di poter peggiorare gli uomini.
(Karl Kraus)
L'uomo non è un essere naturale: è un essere naturale umano.
(karl Marx)
L'uomo è una quercia. La natura non ne conta di così robuste.
(Lautréamont)
Gli uomini si distinguono fra loro anche in questo: alcuni prima pensano, poi parlano e quindi agiscono, altri, invece, prima parlano, poi agiscono e infine pensano.
(Lev Tolstoj)
Da un uomo grande c'è qualcosa da imparare anche quando tace.
(Lucio Anneo Seneca)
L'uomo è un animale fornito di ragione.
(Lucio Anneo Seneca)
Nessun uomo è inutile, se allevia il peso di qualcun altro.
(Mahatma Gandhi)
Quanto più l'uomo si conosce, tanto più progredisce.
(Mahatma Gandhi)
È preciso dovere dell'uomo quello di amare persino chi gli fa torto.
(Marco Aurelio)
Gli uomini sono fatti l'uno per l'altro; istruiscili, dunque, o sopportali.
(Marco Aurelio)
L'uomo ambizioso ripone il suo bene nelle mani degli altri; l'uomo sensuale nelle sue sensazioni; l'uomo ragionevole nelle sue azioni.
(Marco Aurelio)
L'uomo è l'unico animale che arrossisce, ma è l'unico ad averne bisogno.
(Mark Twain)
Sono convinto che il nostro Padre Celeste ha inventato l'uomo perché era deluso della scimmia.
(Mark Twain)
Ogni uomo nasce gemello: colui che è e colui che crede di essere.
(Martin Kessel)
Se un uomo non ha scoperto nulla per cui vorrebbe morire, non è adatto a vivere.
(Martin Luther King)
Com'è piacevole l'uomo, quando è uomo.
(Menandro)
L'uomo è invero un soggetto meravigliosamente vano, vario e ondeggiante. È difficile farsene un giudizio costante e uniforme.
(Michel de Montaigne)
La calamità dell'uomo è di credere di sapere.
(Michel de Montaigne)
Quando gli uomini si riuniscono le loro teste si restringono.
(Michel de Montaigne)
Un uomo che teme di soffrire soffre già quello che teme.
(Michel de Montaigne)
Ci sono solo due forze che uniscono gli uomini: la paura e l’interesse.
(Napoleone Bonaparte)
I desideri degli uomini non sono così smodati come si crede. Rendere gli uomini felici è più facile di quanto non si pensi!
(Napoleone Bonaparte)
Divenire uomo è un'arte.
(Novalis)
L'uomo può credere all'impossibile, non crederà mai all'improbabile.
(Oscar Wilde)
La sola cosa che veramente si sa a proposito della natura umana è che essa cambia; il mutare è la sola qualità che possiamo predire di essa.
(Oscar Wilde)
L'uomo è il più falso animale che sia, né mai si può conoscere.
(Pievano Arlotto, attribuito)
L'uomo è un bipede implume.
(Platone, attribuito)
Niente è più misero eppur più superbo dell'uomo.
(Plinio il Vecchio)
L'uomo è misura di tutte le cose: di quelle che sono, in quanto sono, di quelle che non sono, in quanto non sono.
(Protagora)
Quando di un uomo hai detto che è ingrato, hai detto tutto il peggio che puoi dire di lui.
(Publilio Siro)
Sono un uomo; nulla, che sia umano, mi è estraneo.
(Publio Terenzio Afro)
Aiuta un uomo contro la sua volontà e sarà come se lo uccidessi.
(Quinto Orazio Flacco)
L'uomo è un animale 'arrivato', ecco tutto.
(Remy de Gourmont)
Ci sono uomini che vivono di certezze e non hanno mai dubbi: quelli non vivono, esistono.
(Romano Battaglia)
La perfezione dell'uomo consiste proprio nello scoprire le proprie imperfezioni.
(Sant’Agostino)
Non uscire da te stesso, rientra in te: nell'intimo dell'uomo risiede la verità.
(Sant’Agostino)
L'uomo si reputa migliore, aborrendo gli altri.
(Silvio Pellico)
Molte sono le cose straordinarie, ma nulla / v'è di più straordinario dell'uomo.
(Sofocle)
Tutto è nelle mani dell'uomo. Perciò bisogna lavarle spesso.
(Stanisław Jerzy Lec)
Gli uomini si capiscono solo nella misura in cui sono animati dalle stesse passioni.
(Stendhal)
Nessun uomo è giustificato a fare il male per motivi di convenienza.
(Theodore Roosevelt)
Un uomo si giudicherebbe con ben maggiore sicurezza da quel che sogna che da quel che pensa.
(Victor Hugo)
Ci sono uomini che usano le parole all'unico scopo di nascondere i loro pensieri.
(Voltaire)
L'uomo è nato per l'azione, come il fuoco tende verso l'alto e la pietra verso il basso. Non essere occupato e non esistere è per l'uomo la stessa cosa.
(Voltaire)
Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto.
(Voltaire)
Avere una cattiva opinione degli uomini senza voler far loro del male è forse la forma più alta di saggezza e di virtù.
(William Hazlitt)
Gli uomini si distinguono da ciò che mostrano e si assomigliano in ciò che nascondono.
(William Hazlitt)
L'uomo, considerato da un punto di vista biologico, è il più formidabile degli animali da preda, il solo che divori sistematicamente la propria specie.
(William James)
Non c'è bestia che sia tanto feroce da non conoscere almeno un briciolo di pietà. Ma io non la conosco, perciò non sono bestia.
(William Shakespeare)
L'uomo consiste di due parti, la sua mente e il suo corpo. Solo che il corpo si diverte di più.
(Woody Allen)